Il reggiseno più caro assegnato a Lais Ribeiro

Meno caro dell’ultimo (3 milioni di dollari), sfoggiato da Jasmine Tookes, ma più prezioso del primo indossato da Claudia Schiffer (1 milione di dollari). Stiamo parlando del leggendario Fantasy Bra di Victoria’s Secret: il reggiseno più costoso al mondo, realizzato dalla maison Mouawad, che quest’anno è stato assegnato alla modella Lais Ribeiro.

C_2_box_46430_upiFoto1F (1)

Ci sono volute 350 ore di lavoro per realizzare lo “Champagne Nights” Fantasy Bra, con oltre 6000 pietre preziose, tra cui diamanti zaffiri gialli e topazi azzurri pendenti, incastonati su una montatura a foglie in oro 18 carati. L’effetto “a gabbia” e la probabile sensazione di scomodità sono di gran lunga superate dal valore di questo gioiello: 2 milioni di dollari.
Lais Ribeiro, la fortunata assegnataria, ha mostrato in anteprima il gioiello con una maglia dall’apertura strategica. Sarà lei a indossarlo durante l’attesissimo show di Victoria’s Secret.
Uno “scettro”, questo del reggiseno più costoso al mondo, che ogni anno viene conteso tra le modelle più famose, basti pensare che in passato lo hanno indossato, oltre alla Schiffer, anche Heidi Klum, Gisele Bündchen, Karolina Kurkova, Miranda Kerr, Alessandra Ambrosio, Adriana Lima e Candice Swanepoel: guarda i precedenti nella nostra gallery.

Guardarsi il sedere dopo la doccia e lavare capelli puliti: i segreti inconfessabili delle donne

Tutti hanno dei segreti inconfessabili e ogni donna ha dei piccoli segreti nel quotidiano che gli uomini proprio non conoscono. Tutte le donne controllano il loro fondoschiena dopo la doccia. Uno sguardo per controllare cellulite, smagliature e fare un po’ di autocritica.  Dopo la doccia spesso si utilizza la carta igienica come assorbente.

beautify-back1_0

Un rimedio temporaneo per la fase dell’asciugatura usato per evitare di macchiarsi prima ancora di potersi mettere gli slip. Correre in bagno per controllare se sono tornate le mestruazioni è un’altro piccolo segreto del mondo femminile. È capitato a tutte, almeno una volta, di aver percepito che qualcosa non andava e di dover andare in bagno per valutare se tutto era “in ordine”.  Le più prosperose hanno poi un altro segreto inconfessabile: quando si scendono le scale si tiene il seno con le mani se non si indossa il reggiseno. Tutte le donne vanno nel bagno degli uomini. Ebbene sì, quando la fila è troppo lunga e si ha prorpio urgenza la soluzione immediata è il bagno degli uomini.  Lavarsi i capelli, anche se puliti, solo perché hanno preso una brutta piega e per poterla sistemare è un altro grande segreto, così come quello di sbirciarsi il decoltè prima di uscire da casa.  Non solo il decoltè, le donne, sbriciano anche le parti intime maschili. Inutile negarlo, come l’occhio di un uomo cade sulle grazie femminili, succede anche l’opposto.

L’intimo natalizio che cercavi: i modelli di tendenza

Le festività si portano dietro innumerevoli rituali giocosi, a cavallo fra supertstizione e buon augurio, ai quali, nonostante lo scetticismo (in fondo ci proviamo ogni anno!) è difficile rinunciare.

C_4_foto_1244769_image

Le lenticchie a Capodanno, per esempio, o la biancheria intima rossa. Beh, quest’anno provate a prendere sul serio quest’ultima abitudine e lasciatevi ispirare da quello che brand di primo’ordine in fatto di lingerie consigliano.

C_4_foto_1244775_image

Delle tendenze intimo dell’autunno 2014-15, invece, vi avevamo già parlato.Da Yamamay la splendida testimonial Emily Ratajkowski interpreta la collezione per l’autunno/inverno 2014, che si arricchisce di alcuni pezzi pensati apposta per le notti più festive dell’anno. Immancabile, dicevamo, l’intimo rosso: ma invece dello slip dimenticato nel cassetto e rispolverato per l’occasione, provate con le brasiliane Yamamay, decisamente più glamour.Chissà che non diventino un portafortuna per tutto l’anno!

C_4_foto_1244765_imageRosso anche il super push-up di Victoria’s Secret, il marchio americano di lingerie che con i suoi “angeli” – Adriana Lima e Gisele Bundchen le più famose – ha rivoluzionato il modo di portare in passerella la biancheria intima. Per chi ama il babydoll, invece, c’è solo l’imbarazzo della scelta: rosso o rosa antico con dettagli in pizzo oppure in viola brillante Stella McCartney.
Se i colori accesi non fanno per voi, il caro vecchio nero arriva in soccorso: in versione preziosa e arricchita da giochi di trasperenza nell’esemble reggiseno e slip firmato Yamamay o nel classico body modellante. Il dettaglio che fa la differenza? Il reggicalze di Agent Provocateur.

Un secolo di seduzione: il reggiseno festeggia i sui primi cento anni

 adriana-lima_reggiseno_victoria

E’ passato intatto per un intero secolo. Ben diverso da quelli di oggi, rimane sempre il fedele compagno di ogni donna. E’ il reggiseno che il tre novembre festeggia i suoi primi cento anni. Di strada ne ha fatta tanta. Dalle piazze, bruciato dalle femministe negli anni ’70, alle passerelle. Senza dimenticare le famose scene dei film in cui è protagonista assoluto. Chi non ricorda Mastroianni ululare davanti al reggiseno di Sofia Loren. Brevettato dall’ereditiera Mary Phelps Jacob, è ancora oggi l’oggetto più sognato dagli uomini.

Il ‘segreto’ di Paola Perego: “Ho ridotto il seno di due taglie”

p166327-620x350“Mi sono ridotta il seno di due taglie”. A 48 sfoggia ancora un fisico da Pin-Up, ma Paola Perego svela a” Gente” un suo piccolo “segreto”: “Era lievitato troppo e non mi sentivo a mio agio – ha fatto sapere alla rivista – Che sensazione di libertà poter portare una canottiera da uomo senza reggiseno…” .
Dietro alla bellezza però c’è del lavoro: “Ogni giorno punto la sveglia alle 7.30 e un’ora dopo sono in palestra. Corsa, camminata sul tapis roulant, pesi. Mi tengo in forma solo per contrastare la forza di gravità, che dopo gli anta porta tutto verso il basso”.

Seno perfetto, nuove forme e misure: né maxi né tondo, ma a goccia

amy-childs I gusti sono cambiati e i chirurghi plastici dovranno adeguarsi. Agli uomini e alle donne il seno tondo a coppa di champagne non piace più e, ancora meno, le maxi taglie ad effetto reggiseno imbattito. E’ il seno a goccia il preferito, legegrmente sceso, dall’aspetto naturale.
Le misure del perfetto décolleté sono state individuate dai ricercatori del dipartimento di chirurgia plastica della Cadogan Clinic di Londra con uno studio pubblicato su “Plastic and reconstructive surgery”. Gli specialisti hanno effettuato un sondaggio su 1.315 uomini e donne, dai 30 ai 50 anni di età, e 53 specialisti ai quali hanno mostrato fotografie di busti femminili con seni di taglie e proiezioni differenti.  Con calcoli statistici è stato così individuato il seno perfetto. E’ quello che mostra la forma di una goccia con un volume maggiore nell’area più bassa del seno, pari al 55% del totale, ed è uno più piccolo nella zona superiore della mammella, pari al 45% con capezzoli legegrmente proiettati in su di 20 gradi.  «I cliché sono cambiati, in particolare quelli sui gusti maschili – spiega Patrick Malucci che ha condotto lo studio – Se gli uomini di tutte le età concordano e bocciano i seni troppo pieni con volume grossomodo uniforme o eccessivamente grandi, le donne hanno gusti legegrmente diversi in base all’età».  L’86% delle donne intervistate, al di sotto dei 40 anni, sogna il seno a goccia, comparato con il 76% delle over 40 che lo vorrebbe più pieno anche nella parte superiore. Bocciate da tutti, invece, le mammelle che accentuano il décolleté nell’area superiore, ad effetto reggiseno imbottito.  Commenta Maurizio Valeriani, primario di Chrurgia plastica e ricostruttiva all’ospedale San Filippo Neri di Roma: «Non più seni a punta. La nuova ricerca è significativa ed evidenzia che il seno bello è quello lievemente sceso con areola e capezzolo lievemente inclinati verso l’alto, morbido e non prorompente. I chirurghi plastici, quindi, si dovranno orientare verso questa tendenza».

Sharon Stone, passeggiata osè: a Los Angeles senza reggiseno

      Sharon, Stone, passeggiata, reggiseno, Martin, Mica,gossip,news,notizie,attrice,vip,Los Angeles,cinemaUna passeggiata in libertà per Sharon Stone. L’attrice è stata fotografata mentre cammina per le strade di Los Angeles: pantaloncini e canottiera, Sharon sembra aver dimenticato nel cassetto di casa il reggiseno, rendendo felice il paparazzo che l’ha immortalata. Per ora single, dopo la fine nello scorso gennaio della love story con il giovane modello Martin Mica, la Stone mostra sempre un fisico al top, nonostante gli ormai 55 anni d’età.

Sharon Stone, passeggiata osè: a Los Angeles senza reggiseno

      Sharon, Stone, passeggiata, reggiseno, Martin, Mica,gossip,news,notizie,attrice,vip,Los Angeles,cinemaUna passeggiata in libertà per Sharon Stone. L’attrice è stata fotografata mentre cammina per le strade di Los Angeles: pantaloncini e canottiera, Sharon sembra aver dimenticato nel cassetto di casa il reggiseno, rendendo felice il paparazzo che l’ha immortalata. Per ora single, dopo la fine nello scorso gennaio della love story con il giovane modello Martin Mica, la Stone mostra sempre un fisico al top, nonostante gli ormai 55 anni d’età.