Elisabetta Gregoraci, che addominali scolpiti!

Che fisico! Non si può non dirlo davanti a una Elisabetta Gregoraci dagli addominali scolpiti e una tartaruga ben in vista che lascia senza parole. La showgirl posta una foto post allenamento con un reggiseno sportivo e un paio di legging che lasciano la pancia scoperta. Pratica con costanza fitness e i risultati si vedono eccome.

C_2_articolo_3059718_upiImagepp

Impegnatissima nel lavoro, conduttrice, attrice e modella, e mamma onnipresente per Nathan Falco, 8 anni, la Gregoraci è instancabile. Per mantenere il corpo tonico è sempre in movimento e non rinuncia mai alla palestra, come si può ben vedere dal suo profilo Instagram.
Qualche giorno fa era in California per presentare “Mata Hari”, ma appena rientrata a Montecarlo si è dedicata al suo bambino tra partite alla playstation e corse col pallone sulla spiaggia.

In 9 mesi perde 5 taglie: “Dimagrita con la forza della mente”. Nessuna dieta o fitness estremo

Perde 5 taglie in meno di un anno solo con la forza della sua mente. Heather Jones ha 38 anni e viene dal Galles e nel giro di pochi anni, a causa di un forte trauma, ha iniziato a prendere peso. Dopo la morte del suo compagno a causa di una fibrosi cistica, circa 7 anni fa, Heather ha iniziato a mangiare in modo spropositato per affogare le sue sofferenze nel cibo, fino ad arrivare ad ingrassare in modo eccessivo.

dimagrita-9mesi_05172715

La perdita del suo uomo e l’aumento di peso hanno fatto sì che la donna cadesse in una forte depressione, fino ad arrivare al punto di pensare di togliersi la vita. A quel punto ha deciso di dare una svolta e ha iniziato a lavorare su se stessa: «Alcuni potrebbero essere scettici ma ho usato solo la mia mente per dimagrire. I nostri pensieri sono così potenti», ha spiegato al Daily Star, rivelando il modo in cui è riuscita a perdere tanto peso. Il metodo utilizzato da Heather si chiama Emotional Freedom Technique e sarebbe una forma di medicina alternativa e consiste nello sciogliere i blocchi emotivi che uno ha lavorando nel subconscio e calmando in questo modo il cervello. La 38enne quando si è sentita filnalmente meglio ha inziato a dimagrire senza particolari diete o intense sedute di fitness.

Chi va a dormire tardi ingrassa di più: ecco la spiegazione

Siete abituati ad andare a dormire tardi? Attenzione, fare le ore piccole favorisce l’obesità. È il risultato di uno studio effettuato con il Jawbone, un tracker per il fitness che prende e analizza i dati del vostro corpo nel quotidiano. Come scrive Metro a stimolare l’ingrassamento sarebbe il tipo di cibo mangiato.

donna-che-dorme

Fare tardi spinge le persone a mangiare cibi con tassi calorici più alti e bere maggiori quantità di alcol. Al contrario chi è abituato a svegliarsi presto e a mangiare cibi più sani. Si parla di un incremento di circa 220 calorie al giorni per le persone “della notte” contro i giornalieri. Volete mantenere una buona linea? Andate a dormire presto.

Dimagrire? Trenta minuti di sport al giorno

salute,dieta,sport,fitness,attività fisica,news,notizieChi si allena con calma trenta minuti al giorno, alla lunga, perde un chilo in più di chi lo f per un’ora al ì a ritmi intensi. Lo dimosstrano i ricercatori del dipartimento di Scienze biomediche dell’università di Copenhagen che hanno monitorato per quattro msi gli allenamenti, intensivo e moderato, di 60 uomini in sovrappeso, confrontandoli anche con un gruppo di controllo che non faceva attività fisica.Lo studio è pubblicato su Scandinavian Journal of public health. Complessivamente chi seguiva il programma sportivo di tipo moderato è calato di 3,5 chili, chi quello intensivo 2,7 chili.Esagerare non funziona perché alla fine si rinuncia, concludono gli autori, chi invece svolge un’attività di fitness quotidiana di tipo moderato e di non oltre trenta minuti resta motivato più a lungo.Si legge nella ricdrca che non è solo l’attività fisica a fare bene ma anche l’attitudine a proseguire gli allenamenti nel tempo che garantisce i risultati migliori. «Gli allenamenti intensi hanno una compliance più bassa e chi li seguiva si è dichiarato più stanco e pessimista – spiega Astrid Jespersen fra gli autori dell’indagine -. Chi invece ha seguito un allenamento moderato e meno stressante si è dichiaarto più energico ed ha mantenuto gli appuntamenti sportivi nonostante gli altri impegni quotidiani, dimagrendo un chilo in più degli altri».