Lavora due anni di fila per rifarsi il seno prima del matrimonio: “Le odiavo”

Sharon Knight, 31enne inglese, ha lavorato 730 giorni di fila, ovvero ben due anni, per potersi permettere un intervento per aumentare il seno prima delle nozze. Accade a Widnes, nel Regno Unito. Come riporta il Mirror, Sharon ha avuto il complesso del seno piccolo fin dall’età di 17 anni.

20151016_109064_sposa

“Non sopportavo – afferma – le ‘punture di api’ che avevo al posto del petto”. La giovane dunque fin dall’adolescenza matura l’idea di rifarsi il seno. Il pensiero fisso però si affievolisce una volta che conosce l’attuale marito Paul, 31 anni, analista aziendale.  Il ragazzo la ama incondizionatamente e Sharon dimentica per qualche tempo il suo desiderio nascosto. Fino a quando però la coppia parte per un viaggio a Capo Verde e Paul chiede a Sharon di sposarlo. A quel punto, la ragazza ripiomba nella sua ossessione, non vuole arrivare al giorno del sì con le ‘due punture di api”. Sharon lavora due anni di fila per potersi permettere il costoso intervento da quasi 5mila euro e il giorno del matrimonio riesce a mostrare un décolleté da capogiro. “È stato – afferma – il più bel giorno della mia vita”. Ma Paul ribatte: “A me le punture di api mancano un po’”.