Il limone come alleato di bellezza, dalle unghie ai capelli: ecco come può essere usato

Il limone è un ottimo alleato di bellezza, fa bene alla salute e aiuta in piccoli trucchi per eliminare le imperfezioni.
Il limone può essere usato contro i punti neri, grazie alla sua acidità, infatti, è un ottimo antibatterico contro le imperfezioni della pella grassa.

lozione-capelli-grassi-al-succo-di-limone

Unito a farina di ceci e acqua di rose è un ottimo rimedio per rendere la pelle più luminosa e brillante grazie alla vitamina C. Aggiunto al bicarbonato e applicato sui denti, invece è un ottimo sbiancante, economico e naturale, quindi senza controindicazioni o effetti indesiderati. Il limone è poi un esfoliante eccellente per le labbra: basterà applicarne poche goccie la sera, risciacquare con acqua calda e al mattino le labbra saranno perfette. Se unito all’olio di oliva, invece, è un rimedio perfetto per unghie fragili, inoltre aiuta ad eliminare gli aloni gialli, tipici di chi è un fumatore, rendendole più bianche e lucenti. Per lo stesso principio aiuta ad eliminare le macchie anche sulla pelle, ad esempio quelle solari. Il limone è anche un alleato durante la dieta: un bicchiere di acqua tiepida con un cucchiaino di miele e il succo di limone può aiutare a far perdere peso. Il succo di limone è ottimo anche per il trattamento dei capelli: in caso di capelli grassi può essere usato in purezza e riduce la forfore equilibrando il ph del cuoio capelluto, in caso di capelli secchi, agisce come riparatore se unito ad olio di oliva.

Cellulite, non è un fattore ereditario: ecco tutti i trucchi per combatterla

maddalena_corvaglia_mostra_la_cellulite_in_acqua_a_milano_marittima_53d0Scrub, trattamenti miracolosi, spa, creme costosissime: a volte, tutti questi trattamenti non bastano a combattere la cellulite.
Se ne sono dette, e se ne diranno ancora tante su questo ‘male‘ comune che appartiene a tutte, o quasi, le donne. Ma Joey Atlas, specialista mondiale nella cura del corpo, commenta su Justmetoday: “Per combattere definitivamente e davvero la cellulite, bisogna prima di tutto conoscerla e sapere che cosa la peggiora e che cosa la elimina“.  Joey Atlas poi, sfata uno dei miti legati alla cellulite: “Non si tratta di un fattore genetico o ereditario. La cellulita ha un legame con gli estrogeni, ormoni femminili. Ecco perchè colpisce solo le donne”.  L’esperto si sofferma a consigliare qualche rimedio utile per ridurre o eliminare la cellulite: “Non servono impacchi o altro, basta muoversi. Un’attività fisica regolare aiuta a combattere la cellulite. La cosa fondamentale è mettere in moto la circolazione del sangue, anche attraverso l’alimentazione. Fanno bene gli alimenti ricchi di ferro e vitamina C, come kiwi, mirtilli. Il trucco è far muovere tutti e 90 i muscoli delle gambe delle donne”, conclude.

Cellulite, non è un fattore ereditario: ecco tutti i trucchi per combatterla

jennifer-lopez-2822715vwihd_2041Scrub, trattamenti miracolosi, spa, creme costosissime: a volte, tutti questi trattamenti non bastano a combattere la cellulite.
Se ne sono dette, e se ne diranno ancora tante su questo ‘male‘ comune che appartiene a tutte, o quasi, le donne. Ma Joey Atlas, specialista mondiale nella cura del corpo, commenta su Justmetoday: “Per combattere definitivamente e davvero la cellulite, bisogna prima di tutto conoscerla e sapere che cosa la peggiora e che cosa la elimina“.  Joey Atlas poi, sfata uno dei miti legati alla cellulite: “Non si tratta di un fattore genetico o ereditario. La cellulita ha un legame con gli estrogeni, ormoni femminili. Ecco perchè colpisce solo le donne”.  L’esperto si sofferma a consigliare qualche rimedio utile per ridurre o eliminare la cellulite: “Non servono impacchi o altro, basta muoversi. Un’attività fisica regolare aiuta a combattere la cellulite. La cosa fondamentale è mettere in moto la circolazione del sangue, anche attraverso l’alimentazione. Fanno bene gli alimenti ricchi di ferro e vitamina C, come kiwi, mirtilli. Il trucco è far muovere tutti e 90 i muscoli delle gambe delle donne”, conclude.