Rihanna con le calze da più di mille euro

Che Rihanna sia una fashion addicted è risaputo. La pop star delle Barbados predilige marchi famosi e costosi e si fa vanto di sfoggiarli quotidianamente postandoli sui social network come baluardo di uno stile di vita sopra le righe. Uno degli ultimi post ha però suscitato qualche critica in più.

C_2_box_50185_upiFoto1F (1)

I soldi non sono certo uno dei suoi problemi. Semmai il buongusto, tende a mancarle. Rihanna colleziona abiti e accessori vistosi e per nulla sobri. E ha la tendenza di mixarli con grande creatività. Così il portabottiglie vintage Chanel diventa una (inutile) borsetta da corredare all’outfit Versace e il fantasioso cappotto Dolce&Gabbana arricchisce il basic look jeans e tshirt Celine.
Ma veniamo alla pietra dello scandalo: i gambaletti bianchi Gucci con logo disegnato con cristalli da 1200 euro, indossati con delle Manolo Blahnik in pitone, hanno destato invidia e anche qualche critica. Ciò nonostante il post ha superato il milione e mezzo di “like”. Sopra, l’abito sottoveste Nili Lotan (circa 500 euro) e un giaccone maschile Gucci da 6 mila euro, capi che non hanno destato particolari perplessità nei fan.
Cara Rihanna, il denaro serve ad avere quasi tutto, gli stylist possono aiutare a creare il personaggio, la classe però è un’altra cosa.

Controverso fucsia: tutte lo vogliono ma…

Il color fucsia alla conquista del mondo. Considerato sinonimo di cordialità ed emblema di grazia interiore ed esteriore: avete visto quante lo indossano?
Il nome è stato utilizzato per la prima volta nel 1882 e deriva dal fiore della pianta Fuchsia, dalle tonalità rosa accese. Questo colore, capace di regalare un tocco cromatico poco convenzionale e particolare a qualsiasi outfit, sta letteralmente prendendo piede nei guardaroba di tutto il mondo.

C_2_box_48362_upiFoto1F (1)

Non semplicissimo da portare e non adatto a tutte, la tendenza del momento è quella di sfoggiarlo in total look ma è possibile ammortizzarlo con tinte più neutre.
Elizabeth Hurley lo indossa da tempi memorabili per esaltare le forme perfette del suo fisico. Anche Nicole Scherzinger ha sfruttato il fucsia del suo Emilio de la Morena per mostrare il suo fisico e il seno prorompente. Ellen Pompeo dimostra come sia difficile indossare questa nuance accesa con un abito Co Resort, Kyle Minogue non teme confronti e seduce tutti i suoi fan con leziose pose ammiccanti. Dakota Fanning invece sembra una bambina innocente nel suo abito N21.
Nemmeno nel Belpaese mancano esempi degni di nota: d’effetto la tuta di Cecilia Rodriguez, Elena Cucci lo sceglie per il red carpet della Festa del Cinema di Roma, Marcella Bella sfoggia la sua felpa oversize Amen alle presentazione del suo nuovo disco. Il carico da 90 lo mette sicuramente Giulia De Lellis che, col vestito fucsia Asos dalle vistose maniche a palloncino, vola in finale al Grande Fratello Vip. Guardate nella gallery chi lo indossa con classe e chi… farebbe meglio a rinunciarci!

Chirurgia estetica, in Usa il ritocchino più richiesto è quello al lato b

Grazie, Kim Kardashian. Sarà sicuramente per l’influenza della regina del di dietro importante che le donne degli Stati Uniti ormai preferiscono la plastica (riempitiva) al sedere rispetto al lifting o al ritocchino al seno.

1450280_c2

Nel 2014, gli impianti al posteriore sono cresciuti del 98%, il “lifting” al lato B, del 44%, e i dati del 2015 confermano questa tendenza.

1450280_c8

Non solo Kim, comunque: anche Nicki Minaj e la sempre popolare Jennifer Lopez vengono prese a modello dalle donne che sognano un di dietro “esplosivo”.

1450280_c5

Molto richiesto, il “butt lift”, che riposizione sul sedere il grasso preso da altre parti del corpo e costa sui 13mila dollari. La procedura è abbastanza complessa e dura da 3 ore in su. Il che non ostacola le signore dal chiedere lati B sempre più importanti. E dire che c’è chi ha passato anni e anni a tentare di dimagrire.

Elisabetta Canalis: tuta e marsupio a L.A.

Struccata, con la tuta, i boots pelosi e i capelli raccolti in una coda di cavallo… ma sempre bellissima. Forse ancora di più. E’ una nuova Elisabetta Canalis quella che passeggia per le vie di Los Angeles insieme ai due cani, Piero e Mia, e al suo bene più prezioso, Skyler Eva.

20151105_110433_99-720815-000003

Mamma premurosa, e già in formissima a poco più di un mese dal parto, Elisabetta Canalis tiene la sua piccola stretta a sé nel marsupio.

20151105_110433_99-720815-000023

Must-have irrinunciabile di vip e mamme comuni, il marsupio soddisfa il bisogno di contatto del neonato che, dopo nove mesi di calore, intimità e costante movimento, ha un profondo bisogno di vicinanza coi genitori.
La testina che spunta, la manina teneramente aggrappata alla tshirt di mamma Elisabetta Canalis, Skyler Eva si sente senza dubbio protetta e sicura.
Di tendenza il marsupio scelto da Eli e dal marito Brian Perry, firmato dal brand scandinavo LÍLLÉbaby. Il modello Complete Airflow con sei posizioni è ideale per trasportare il bebè dalla nascita e il tessuto traspirante lo rende perfetto per il caldo clima californiano.

L’intimo natalizio che cercavi: i modelli di tendenza

Le festività si portano dietro innumerevoli rituali giocosi, a cavallo fra supertstizione e buon augurio, ai quali, nonostante lo scetticismo (in fondo ci proviamo ogni anno!) è difficile rinunciare.

C_4_foto_1244769_image

Le lenticchie a Capodanno, per esempio, o la biancheria intima rossa. Beh, quest’anno provate a prendere sul serio quest’ultima abitudine e lasciatevi ispirare da quello che brand di primo’ordine in fatto di lingerie consigliano.

C_4_foto_1244775_image

Delle tendenze intimo dell’autunno 2014-15, invece, vi avevamo già parlato.Da Yamamay la splendida testimonial Emily Ratajkowski interpreta la collezione per l’autunno/inverno 2014, che si arricchisce di alcuni pezzi pensati apposta per le notti più festive dell’anno. Immancabile, dicevamo, l’intimo rosso: ma invece dello slip dimenticato nel cassetto e rispolverato per l’occasione, provate con le brasiliane Yamamay, decisamente più glamour.Chissà che non diventino un portafortuna per tutto l’anno!

C_4_foto_1244765_imageRosso anche il super push-up di Victoria’s Secret, il marchio americano di lingerie che con i suoi “angeli” – Adriana Lima e Gisele Bundchen le più famose – ha rivoluzionato il modo di portare in passerella la biancheria intima. Per chi ama il babydoll, invece, c’è solo l’imbarazzo della scelta: rosso o rosa antico con dettagli in pizzo oppure in viola brillante Stella McCartney.
Se i colori accesi non fanno per voi, il caro vecchio nero arriva in soccorso: in versione preziosa e arricchita da giochi di trasperenza nell’esemble reggiseno e slip firmato Yamamay o nel classico body modellante. Il dettaglio che fa la differenza? Il reggicalze di Agent Provocateur.

Piumini invernali: riparano dal freddo e sono sempre di tendenza

La tendenza è, ormai dalla scorsa stagione, un vero classico.Parliamo del piumino, capospalla tanto amato quanto detestato che, nel corso degli anni, è tornato più volte in voga.Per le strade lo incontriamo nella nuance del verde pisello, corto e sportivo, si porta con un paio di skinny jeans.

C_4_foto_1237291_imageNon mancano le versioni nere, più o meno lunghe e più o meno imbottite, caratterizzano sia i look più semplici che quelli più sofisticati, come i due sfoggiati dalle modelle con pantaloni in pelle.

C_4_articolo_2078028__ImageGallery__imageGalleryItem_0_image C’è anche chi preferisce il pattern, oppure in versione patchwork e ancora double face con interno arancione ed esterno celeste. Le alternative che potrete acquistare sono di Acne Studios, con elastico stringibile in vita, a bomber in pelle imbottito di Burberry Brit oppure con cappuccio, e silhouette più tecnica di Duvetica.

C_4_foto_1237286_imageSe vi piacciono i classici, per voi c’è il piumino blu navy di Moncler, e come opzione bizzarra quello con stampa fotografica di Peter Pilotto o mimetico di Valentino.

Tutte dal chirurgo per snellire polpaccio e ginocchio per indossare il must have: gli stivali alti

stivaliDal chirurgo per poter indossare gli stivali di tendenza. È la nuova mania delle donne che stanno facendo decollare il numero di interventi di chirurgia plastica per “snellire” il polpaccio.
Non hai le gambe abbastanza magre per mostrare agli uomini un bel tacco accompagnato da un “must have” alla moda? La nuova soluzione trovata dal gentil sesso è quella di procedere alla liposuzione del grasso superfluo presente nel polpaccio.  D’altronde la volontà delle donne di somigliare sempre più alle modelle che sfilano in passerella è in continuo aumento. Dalle diete di ogni tipo, agli interventi in ogni parte del corpo, la nuova tendenza rischia di aprire una vera e propria mania. Ma il dottor Schulman, esperto del settore, smorza gli entusiasmi: “È una procedura difficile – dice – con questo intervento è possibile rimuovere solo una piccola parte di grasso e non è praticabile per diversi tipi di persone”.  In particolare a rischio sarebbero le sportive. “Se il polpaccio risulta molto muscoloso, è impossibile intervenire”. Inoltre i tempi di recupero dall’operazione non sono inferiori ai 10 mesi. Ne vale davvero la pena?

Belli o brutti? Lo decide il web. Sui social spopola il “test del dito”

20140502_68765_test_del_dito3_600x413Belli o brutti? Indubbiamente i social network stanno aiutando almeno in fatto di popolarità grazie alla diffusione della foto ma è proprio dai social che ora arriva la nuova tendenza con la quale si capisce se una persona è veramente bella. Si chiama “test del dito” e arriva dalla Cina dove sta spopolando sul social nazionale Weibo. Per il test basta posizionare il dito indice contro il mento e il naso, se le labbra toccano il dito, vuol dire che si è belli. Se invece le labbra non toccano il dito si è brutti.
Centinaia di utenti si sono scatenati e hanno iniziato a postare le loro foto con il dito tra naso e mento, celebrità comprese.  La moda nasce da una teoria medica del rapporto 3.1, che viene utilizzata dai chirurghi estetici per creare il “profilo perfetto”, che vuole che mento labbra e naso siano su un’unica linea.