Mangiare lentamente e niente snack dopo cena: i segreti su come dimagrire in una ricerca giapponese

Rallentare la velocità con cui si mangia, oltre a evitare gli snack dopo cena o comunque ogni tipo di alimento entro 2 ore dal momento in cui si va a letto, sono stratagemmi che possono aiutare davvero a perdere peso, suggerisce una ricerca pubblicata sulla rivista online ‘Bmj Open’. Secondo i ricercatori della Kyushu University di Fukuoka, in Giappone, cambiare queste abitudini alimentari consente di ridurre fortemente obesità e indice di massa corporea, così come la circonferenza della vita.

funghiQ-785x450

Gli esperti lo hanno scoperto analizzando dati di assicurazioni sanitarie relativi a quasi 60.000 diabetici in Giappone, che avevano presentato una qualche forma di richiesta di risarcimento e che si erano sottoposti a regolari controlli di salute tra il 2008 e il 2013. Durante i controlli i partecipanti sono stati interrogati sul loro stile di vita, comprese le abitudini alimentari e di sonno. In particolare, i partecipanti sono stati espressamente interrogati sulla velocità con cui si alimentavano, che è stata poi classificata poi come veloce, normale o lenta.

È stato anche chiesto se fossero soliti, 3 o più volte alla settimana, cenare entro 2 ore dall’addormentamento, fare uno spuntino dopo cena, saltare la colazione. Ebbene, i ‘mangiatori lenti’ tendevano a essere più sani e ad avere uno stile di vita più regolare rispetto a coloro che indugiavano meno a ogni boccone. Sulla base di questo risultato, circa la metà del campione (poco meno del 52%) ha cambiato la propria velocità nel mangiare nel corso di 6 anni.

Dopo aver preso in considerazione fattori potenzialmente influenti, i risultati hanno mostrato che, rispetto a quelli che tendevano a divorare il cibo, quelli che mangiavano a una velocità normale avevano il 29% di probabilità in meno di essere obesi, percentuale che sale al 42% per coloro che mangiano lentamente. Anche gli spuntini dopo cena, e il mangiare meno di 2 ore prima di andare a dormire 3 o più volte alla settimana, erano fortemente legati ai cambiamenti nel Bmi. Saltare la colazione non è apparsa un’abitudine negativa, almeno in questo senso.

Scollature a Sanremo: vince la “V”

Su Michelle Hunziker e sulle quattro donne in gara si è concentrata gran parte dell’attesa per quanto riguarda il look. Loro, consapevoli, hanno fatto del loro meglio: nella gara di seduzione sul palco dell’Ariston, non sono mancare le scollature degne di nota.

C_2_box_54196_upiFoto1F-768x432

La prima di Michelle Hunziker, profondissima, a “V”, strepitosa, subito bissata dalla stessa forma dell’abito di Annalisa, ha fatto temere il tris per la Vanoni. Per fortuna, Ornella ha puntato su una scollatura ampia ma non esagerata, sfoggiata con stile. La V si ritrova sull’outfit di Noemi, ma non è stato il punto che ha attratto l’attenzione.

Michelle Hunziker non delude nemmeno con gli altri abiti, spaziando dalla spallina sottile allo scollo all’americana, alle spalle nude dell’ultimo bellissimo outfit, firmato Armani Privé. Sceglie il taglio a cuore Nina Zilli con dettaglio monospalla e Sabrina Impacciatore, dolce e delicata con abito rosso.
Nella gallery il detaglio del décolleté e il nome dello stilista.

Rihanna con le calze da più di mille euro

Che Rihanna sia una fashion addicted è risaputo. La pop star delle Barbados predilige marchi famosi e costosi e si fa vanto di sfoggiarli quotidianamente postandoli sui social network come baluardo di uno stile di vita sopra le righe. Uno degli ultimi post ha però suscitato qualche critica in più.

C_2_box_50185_upiFoto1F (1)

I soldi non sono certo uno dei suoi problemi. Semmai il buongusto, tende a mancarle. Rihanna colleziona abiti e accessori vistosi e per nulla sobri. E ha la tendenza di mixarli con grande creatività. Così il portabottiglie vintage Chanel diventa una (inutile) borsetta da corredare all’outfit Versace e il fantasioso cappotto Dolce&Gabbana arricchisce il basic look jeans e tshirt Celine.
Ma veniamo alla pietra dello scandalo: i gambaletti bianchi Gucci con logo disegnato con cristalli da 1200 euro, indossati con delle Manolo Blahnik in pitone, hanno destato invidia e anche qualche critica. Ciò nonostante il post ha superato il milione e mezzo di “like”. Sopra, l’abito sottoveste Nili Lotan (circa 500 euro) e un giaccone maschile Gucci da 6 mila euro, capi che non hanno destato particolari perplessità nei fan.
Cara Rihanna, il denaro serve ad avere quasi tutto, gli stylist possono aiutare a creare il personaggio, la classe però è un’altra cosa.

Borriello, nuovo testimonial: «Sono superdotato… Intimissimi lo sa»

Bello e napoletano, il binomio perfetto per piacere alle donne. Se poi si tratta anche di un calciatore di Serie A, allora il gioco è fatto. È questo infatti secondo Marco Borriello il segreto del suo sex appeal: «Il mio mestiere continua ad esercitare un discreto fascino. Anche frequentare la Tv aiuta. E poi, diciamocelo, sono napoletano: quello fa la differenza!».

3430432_1301_marco

Ultimamente Marco è stato scelto come nuovo volto di Intimissimi. Una vera e propria sorpresa visto che «di solito Intimissimi preferisce personaggi molto puliti, mentre io sono pieno di tatuaggi», ammette. Una grande gratificazione per l’attaccante della Spal, che però non si ritiene bello: «Ci sono tanti calciatori più belli di me». Qualcuno è un vero modello: «Ho avuto la fortuna di giocare al Milan con una delle icone mondiali di stile, ovvero David Beckham. Credo che sia ancora oggi un punto di riferimento. Quando giocava in Italia spesso ci facevamo anche dei regali di moda, e abbiamo anche fatto shopping assieme a volte. In Italia apprezzo molto il modo di vestire di Claudio Marchisio. L’elenco di colleghi che non vestono benissimo è lungo, invece, a mio modesto parere. Ma è tutta una questione di gusto personale».
Marco invece tiene tanto all’abbigliamento, anche a quello intimo, come svela a Vanity Fair: «Uso i boxer, rigorosamente di cotone. Mi piaccio in versione basic: maglietta e boxer e mi sento a posto». Consapevole ormai di essere un sex symbol: «Mi piace piacere alla gente, ma non lo faccio forzatamente o deliberatamente. Mi reputo una persona sostanzialmente molto semplice: mi tengo in forma, mi curo, mangio bene, mi alleno, faccio in modo di avere una bella pelle perché in primo luogo fa stare bene me. Non lo faccio per piacere altrui. Se, poi, capita… ne sono anche fiero, ma non me ne vanto».
Una donna, per colpire Borriello, non deve strafare: «In genere preferisco la semplicità, in ogni occasione. Non amo le decorazioni vistose e gli orpelli inutili. È la persona che dovrebbe riuscire a rendere l’intimo sensuale». Ci sono però dei segreti che svela solo nell’intimità: «Sono superdotato», afferma ridendo, ma continua: «Scherzi a parte, ho un tatuaggio nelle parti intime che nessuno conosce. In realtà ora quelli di Intimissimi lo sanno».

Belen cambia idea su Giulia De Lellis. Il dietro front: “Devo dire la verità”

‘Devo dire la verità’: dietro front di Belen Rodriguez sul conto di Giulia De Lellis. Dalle ultime dichiarazioni apparse sul web sembrerebbe proprio che Belen Rodriguez abbia cambiato completamente idea sul conto di Giulia De Lellis.
In passato la showgirl argentina se l’era presa con l’esperta di tendenze per un episodio riguardante Jeremias. Ma sembra acqua passata ormai. Ecco le ultime dichiarazioni di Belen che spiazzano il pubblico e le “bimbe” di Giulia.

belen-rodriguez-e-giulia-de-lellis-650x436

A testimoniarlo è uno degli ultimi commenti pubblicati sui social dalla showgirl argentina. Belen, a coloro che sostengono che provi odio verso la De Lellis, ha risposto chiaramente così:

“No no, non ve lo permetto! Fanno questa battuta delle bambine dall’inizio del Grande Fratello e sinceramente fa molto ridere! Ma è una battuta. Devo dire la verità, all’inizio non la capivo. Mi sembrava un po’ accelerata, ma mi sono espressa solo una volta perché ho sentito una battuta che non mi era piaciuta. Da sorella me la sono un po’ presa”.
Con queste parole la Rodriguez si è chiaramente riferita all’episodio che riguardava il fratello: quando Jeremias era ancora nella casa, la De Lellis spinse le sue “bimbe” a salvare Veronica e a mandare via l’argentino. Un gesto che non andò proprio giù a Belen. Ma le cose possono sempre cambiare.
Sempre nello stesso post, infatti, Belen ha espresso un vero e proprio cambio di opinione sulla finalista del Gf Vip 2:
“Con il passare delle settimane, lei mi è piaciuta. Mi piace la sua schiettezza, la sua spontaneità e il suo coraggio! Questa ragazza a me piace, vi piaccia o no! Tanti baci!”
Che vi piaccia o no, insomma, Belen Rodriguez su Giulia De Lellis ha cambiato idea. Dopotutto, a parte qualche caduta di stile e qualche uscita fuoriluogo, la De Lellis ha fatto un ottimo percorso all’interno della casa e Belen non può fare altro che confermarlo.

Giulia Salemi: che invidia i tacchi di mamma!

“Mia mamma non scende dai tacchi nemmeno mentre viaggia” esordisce con un po’ di invidia Giulia Salemi. Beccata per le vie di Milano, la giovane italo-persiana ci tiene a commentare con Lookdavip il loro outfit da viaggio.

C_2_box_48192_upiFoto1F

Giulia Salemi e la madre Fariba Tehrani (le “persiane” di Pechino Express 2015) sono appena scese dal treno che da Piacenza le ha riportate a Milano. Un taxi per andare in centro e poi due passi tra le vetrine, prima di tornare a casa. Trolley alla mano, camminano affiatate e complici. Sembra di vedere la versione luxury di Pechino Express.
Il look di Giulia Salemi è comodo ma attento ai dettagli: il minidress rosso Ivan Iaboni catalizza l’attenzione, ai piedi comodissime sneakers Gucci Ace e sotto braccio una borsa di tutto rispetto, la Givenchy Horizon.
“La sneaker Gucci è un pass partou. E’ supertrendy, la metto coi jeans o con la gonna, per sdrammatizzare” commenta. “Invece mamma non può rinunciare al tacco… mai!”. La signora Fariba Terhrani sorride sorniona. Affianca la figlia con piglio deciso di chi ha uno stile personale già definito. La capiente borsa Prada spicca nel suo outfit dai toni neutri. Tranquilla Giulia, la mela non cade mai lontano dall’albero…

Epatite A, boom di ricoveri: torna la paura, cozze sotto accusa

Epatite A: dopo molti anni di sordina l’infezione torna a mietere casi su casi in Campania. Da gennaio a luglio di quest’anno sono centinaia i cittadini, provenienti soprattutto dalla provincia di Napoli e Caserta, che hanno avuto bisogno di un ricovero al Cotugno per aver contratto il virus. Un’incidenza – rivelano gli specialisti del polo infettivologico campano – da 3 a 4 volte superiore a quella registrata nello stesso periodo del 2016. Ma non è tutto: la recrudescenza epidemiologica riguarda anche il temibile Tifo.

3243246_2056_cozze

Dall’inizio del 2017 sono ben 5 i casi di grave infezione intestinale e sistemica dovuti alla Salmonella a fronte di nessun caso rilevato nel 2016 e con poche, singole, eccezioni negli anni precedenti.
Numeri allarmanti, sia per la contagiosità degli agenti causali (che si diffondono molto rapidamente e facilmente nella popolazione generale per via oro-fecale) sia per il legame con il tipo di trasmissione che tradisce appunto, uno scadimento delle condizioni igienico sanitarie e dello stile di vita della popolazione colpita. Infezioni evitabili, a detta degli esperti, sia rispettando norme di profilassi quotidiana talvolta banali, ma sistematicamente trascurate, (come lavarsi spesso le mani in particolare dopo aver utilizzato il bagno), sia evitando di condividere oggetti di uso personale ma in anche e soprattutto rinunciando all’inveterata abitudine – che permane in molte famiglie campane e anche in alcuni punti di ristoro pubblici – di consumare frutti di mare crudi o poco cotti, come cozze e vongole.

Primavera 2016: tanti rossetti per labbra al bacio

Il rossetto è una parte fondamentale per il make up di ogni donna: strumento di seduzione, dona fascino e sensualità a ciascuna di noi. Lo scegliamo in base al nostro umore, al nostro outfit o secondo le tendenze dettate dalla moda. Ma quali sono le tendenze per questa primavera?

euristocrats

Scopriamole insieme.I rossetti rosa sono quelli che tingono le labbra di femminilità: da quelli più accesi in stile Barbie come il celeberrimo Candy Yum Yum di M.A.C. Cosmetics, un rosa neon che si nota a chilometri di distanza ed ipnotizza il vostro interlocutore, a quelli delicati che si avvicinano al beige e al pesca, passando per i sofisticati colori corallo.
A differenza del rossetto rosa, quello rosso evoca la passione; diaciamocelo, con la pelle leggermente abbronzata si addice a quasi tutte le labbra. Intenso o brillante, chiaro o scuro… ce ne sarà sempre uno per tutti i i gusti. L’alternativa più sofisticata è quella di puntare su un rosso intenso come quello del NYX Soft Matte Lip Cream in Morocco, un rossetto liquido matte a lunghissima tenuta che ha una sfumatura aranciata che lo rende meno famme fatale e più adatto anche per il giorno.
La grande tendenza di stagione è, però, il rossetto marrone: fortemente attuale, il make up grunge, infatti, è tornato di moda. Questo colore dalle mille sfumature è uno dei must have da non farsi certamente mancare. Per stupire senza mezzi termini, avete mai pensato di stravolgere le regole e indossare un rossetto verde menta, come Hope di Mulac Cosmetics? E’ di certo una scelta adatta alle amanti del trucco più anticonformista e siamo sicure che avrete tutti gli occhi addosso
Se in tutto questo arcobaleno di colori hai l’imbarazzo della scelta, punta sul nude che completa al top un make up più intenso nello sguardo.

Marcella: chiamarsi Bella, che fatica!

È Bella di nome e di fatto. Per temperamento sanguigno e potenza vocale è una delle donne più amate della musica italiana. Nel 1972, giovanissima, ha commosso il pubblico di Sanremo con le sue “Montagne verdi” e con il celebre amico coniglio dal muso nero. Ha interpretato successi come “Io domani”, “Nessuno mai”, “Senza un briciolo di testa” e “Uomo bastardo”, e ora sta per tornare con un nuovo album firmato dallo straordinario fratello Gianni. Come avrete indubbiamente capito già dai primissimi indizi, stiamo parlando della sempre splendida Marcella.

marcella-bella-47-680007

Poche sanno che negli anni ’70 è stata soprannominata “cespuglio” per la sua capigliatura. E che Mina, durante i primi anni della loro amicizia, l’ha ribattezzata “negro”. Insomma, oltre la voce incredibile e l’inconfondibile accento, i capelli di Marcella sono da sempre uno dei suoi elementi più contraddistintivi. Ecco allora i consigli della nostra redazione per tutte le donne che vogliono domare le loro chiome ribelli e ispirarsi allo stile mediterraneo ed elegante di Marcella. Con il Plopping sei bella come Marcella – Ideale per definire il riccio e combattere l’effetto crespo, è tornato in voga un metodo di asciugatura naturalissimo. Si chiama plopping e vi permetterà di avere una chioma definita e voluminosa. Tutto questo con un semplicissimo asciugamano, senza usare phon o ferro caldo. Ecco come fare.

1) Effettuate un normale lavaggio, evitando di appesantire i capelli con il balsamo. Poche lo sanno, ma il
balsano è assolutamente sconsigliato per chi vuole ottenere ricci voluminosi e sfrontati.
2) Applicate sui capelli ancora bagnati una mousse o una crema che aiuti a definire i ricci. Massaggiate energicamente.
3) A questo punto procedete avvolgendo la chioma con un asciugamano. Arrotolate i lati a destra e a sinistra richiudendoli con un nodo dietro la nuca.
4) Lasciate in posa per circa 3 ore, sino ad ottenere un’asciugatura naturale e completa.
5) Assicuratevi che tutte le ciocche siano completamente asciutte.
6) Srotolate l’asciugamano e terminate la piega con un diffusore.
A cura della redazione “Bella più di prima”
Guarda la mini intervista di Gabriele Lazzaro a Marcella, dietro le quinte del programma di Rete4 “Una serata Bella, per te Mogol” .

Perde 90 chili in 11 mesi, ma i fan non le credono: lei pubblica questa foto

Dimagrire: una cosa che può rappresentare un vero e proprio cambio di vita. Ne sa qualcosa Simone Pretscherer Anderson, una hairstylis neozelandese che, nel giro di pochissimo tempo è riuscita a dimagrire tantissimo, cambiando stile di vita e dimostrando una tenacia rarissima.Simone Pretscherer Anderson è dimagrita la bellezza di 90 kg in soli undici mesi: è passata da 169 kg a 83 kg, un risultato davvero sorprendente.

20150728_103553_schermata_2015_07_28_a_11.42.00

Ma non tutti credevano al suo ‘miracolo’ personale, soprattutto i suoi followers di Instagram: proprio per questo motivo, Simone ha deciso di aggiornare tutti e di dimostrare i suoi progressi, pubblicando immagini che attestavano l’effettivo dimagrimento. Ha voluto colpire tutti, postando un’immagine che metteva in evidenza la sua pelle in eccesso, segno indelebile dei suoi chili passati.  Ma come ha fatto Simone ha perdere peso così velocemente? Una dieta equilibrata, esercizio fisico e molta, molta motivazione. Questo il suo segreto.  Attualmente Simone sta mettendo un piccolo gruzzoletto di denaro da parte perchè vorrebbe affrontare un intervento chirurgico per rimuovere la pelle in eccesso sulla parte del ventre.