Elisabetta Canalis, décolleté spettacolare in barca

Occhi socchiusi e curve al sole per Elisabetta Canalis, splendida (quasi) quarantenne in modalità riposo tra un set e l’altro in Sardegna.

C_2_fotogallery_3088721_0_image

Décolleté e stacco di coscia in primo piano in barca metteno in luce la sua naturale bellezza tra le onde.

Helena Christensen, a 48 anni guarda il segreto del fisico al top

C_2_fotogallery_3012856_upiFoto1F (2)Un fisico così a 48 anni grazie alla pertica. L’ex top model Helena Christensen pubblica sui social splendide foto del suo fisico perfetto, fondoschiena tondo e sodo, gambe affusolate e décolleté spettacolare. Il segreto? La passione della modella per la pole dance: sul suo Instagram i volteggi acrobatici che la rendono ancora al top…

Simona Ventura, compleanno romantico a Venezia con Gerò

Compleanno all’insegna del romanticismo e dell’amore per Simona Ventura. La presentatrice ha spento la sua candelina insieme al compagno Gerò Carraro in una cornice spettacolare come Venezia e ha scritto: “Si diventa più ‘maturi’… l’importante è farlo insieme @lagerla1” con tanto di cuoricino. Lui tra video e selfie ha risposto: “Ciao Amore mio happy bday”.

C_2_fotogallery_3010565_15_image

In gondola o a pranzo in laguna, la coppia si é scambiata promesse d’amore e sguardi languidi. Simona Ventura, che ha compiuto 52 anni, su Instagram ha dedicato a Carraro pensieri pieni d’affetto e passione: “Il percorso di un amore è lastricato di tante cose: emozioni forti, compromessi, sacrifici… Ma anche felicità, obbiettivi comuni e momenti indimenticabili. Avanti così @lagerla1 per il tempo che ci aspetta”.

Le cose che dovresti sapere sulla pole dance

Fino a poco tempo fa, un corpo magro era sufficiente per apparire in forma. Oggi, invece significa molto di più: vuol dire avere un corpo forte, tonico ed elastico. Ci sono molte palestre e molti programmi di allenamento che promettono di rimettervi in forma, ma per quelli che trovano noiosa e soporifera la routine degli esercizi in palestra, c’è la pole dance, la danza acrobatica alla pertica. La danza alla pertica è divertente, spettacolare e non richiede nessuna particolare preparazione.

Krysty-Sellars-Pole-Art-Federico-ZazzaraAnche se chi proviene dalla ginnastica, dalla danza o da un altro sport è facilitato nell’approccio alla pole dance, tutti, dopo aver appreso le figure basilari, saranno in grado di procedere verso le figure più complesse. La pole dance è uno sport per tutti ed è uno sport che è divertente e coinvolgente fin dall’inizio.
La pole dance è una disciplina progressiva: le figure basilari servono a rafforzare i muscoli e a preparare il corpo per gli esercizi più avanzati. In breve, senza mai annoiarvi, diventerete fortissime e scoprirete che essere in forma è facile quanto girare intorno a un palo. L’aspetto progressivo è proprio ciò che differenzia la pole dance dalla palestra. Mentre in palestra sarete costrette a ripetere lo stesso esercizio, cambiandone al limite la durata o aumentando l’intensità delle macchine, con la pole dance siete sempre messe alla prova.
Con la pole dance avrete sempre nuove figure da imparare e sempre più difficili, cioè avrete sempre degli obiettivi intermedi che non sono direttamente finalizzati al dimagrimento ma, come conseguenza, vi permetteranno di ottenerlo. Il fine della pole dance è divertirsi e imparare a controllare il proprio corpo sviluppando una muscolatura che vi permetterà di fare acrobazie incredibili. E, prima che ve ne rendiate conto, sarete anche in perfetta forma.Poiché quando praticate la pole dance sollevate tutto il vostro corpo, rafforzerete le braccia e gli addominali ottenendo braccia sode e pancia piatta, proprio come se faceste pesi in palestra. Tuttavia, come spiegano molti istruttori, arrampicarsi sulla pertica o imparare a sostenere il proprio corpo con un braccio sono esercizi assai più difficili e impegnativi di quelli che si fanno normalmente in palestra. Esercizi, fra l’altro, che sviluppano forza, flessibilità e tono muscolare contemporaneamente. Ben presto i vostri bicipiti e tricipiti saranno all’altezza di quelli di chi si è allenato per anni ai pesi.
Un aspetto della pole dance sul quale insistono tutti gli esperti non è da sottovalutare: la pole dance è un’iniezione di fiducia in se stessi. Come qualsiasi altro esercizio, naturalmente, rilascia endorfine, l’ormone della felicità, ma produce anche un positivo effetto psicologico perché il ballo è un’attività disinibitoria e perché una muscolatura da ginnasta può cambiare radicalmente, a cominciare dalla postura, l’atteggiamento con il quale vi relazionate agli altri.
Oltre ad aiutarvi a bruciare calorie più rapidamente (trenta minuti di pole dance equivalgono a trenta di ginnastica aereobica), la pole dance rafforza le ossa e tutti i tessuti connettivi diminuendo significativamente il rischio di osteoporosi nelle donne. Poiché durante la pole dance le articolazioni non sono mai sotto stress come, per esempio, nella corsa, la danza alla pertica è una attività molto sicura. Inoltre, grazie al continuo rafforzamento dei muscoli, si evitano moltissimi acciacchi comuni come la sindrome del tunnel carpale.
La pole dance, come tutte le attività areobiche moderate, è molto sana per il cuore e, poiché tutti i muscoli del corpo sono impegnati in questa attività fisica, rappresenta anche un esercizio ottimale per la circolazione sanguigna. Ciò è molto importante per tutti coloro che vivono una vita sedentaria e che passano molto tempo seduti o in una posizione statica. In un contesto più generale, essendo un esercizio acrobatico, la pole dance aumenta il senso cinestetico del cervello, cioè la capacità del cervello di calcolare dove si trova il corpo in un ambiente tridimensionale. Ciò significa che avrete una consapevolezza dell’ambiente molto più acuta, che eviterete più facilmente di cadere o scontrare oggetti e che avrete una percezione di voi stesse più profonda.