Anche lo spazzolino è ‘smart’: avverte se si lavano male i denti

imagesLavarsi i denti correttamente è semplice soprattutto quando è lo spazzolino che indica come fare. A lanciare la novità di uno ‘spazzolino smart’ ci ha pensato l’azienda francese Kolibree che ha portato al Ces che si è appena chiuso a Las Vegas un dispositivo in grado oltre che di assolvere la sua funzione ‘tradizionale’ anche di inviare i dati ad una app.
Lo spazzolino è dotato di bluetooth e sensori in grado di stabilire se sono state raggiunte tutte le aree della bocca e se i movimenti sono stati corretti e di durata sufficiente, e sarà disponibile entro l’estate a un prezzo tra i 90 e i 200 dollari a seconda del modello. Una volta finito il lavaggio tutti i dati vengono inviati automaticamente alla app, che è predisposta anche per correggere eventuali errori e per ‘premiare’ chi invece si lava i denti correttamente. Ad idearlo un ingegnere francese, Thomas Serval, che aveva il sospetto che i propri figli non dicessero la verità sulle loro abitudini riguardo all’igiene orale. “In questo – modo – spiegano gli ideatori – si trasforma quella che normalmente è considerata un’attività noiosa in un gioco apprezzato dai bambini”.