L’acqua frizzante fa male alla salute, ecco tutti gli effetti negativi delle bollicine

Spesso d’estate sono in molti a scegliere l’acqua frizzante per dissetarsi. Ad altri piace berla tutto l’anno e in generale sono tante le persone che apprezzano le bollicine. Ma l’acqua frizzante non fa poi così bene alla salute.

acquaPrimo tra tutti i problemi che può causare è legato ai denti. L’anidrite carbonica che origina le bollicine rovina lo smalto dei denti, per questo si consiglia di berla durante i pasti e di assumerla preferibilmente con la cannuccia per evitare che entri direttamente a contatto con i denti.  L’acqua frizzante non fa bene nemmeno alla linea, contenendo più sali minerali, di solito, può aumentare la ritenzione idrica. Le bollicine, inoltre, possono gonfiare, dando origine anche a dolori addominali e flautolenza contrastando l’effetto pancia piatta.  Le bollicine possono anche causare reflusso e problemi allo stomaco, quindi sono assolutamente da sconsigliare a chi soffre di problemi gastrointestinali.

Belle a tutti i costi, ecco le 5 cose che ti fanno sembrare più brutta

La ricerca della bellezza a volte imbruttisce. Non è un giro di parole ma a volte si commettono degli errori, nel tentativo di sembrare più belle e attraenti, causando invece dei completi disastri. Altre volte si trascurano dei dettagli che rischiano di far sembrare più brutte di quanto in realtà si è. Primo tra tutti lo smalto sbeccato, sinonimo assoluto di trascuratezza e sciatteria.

segreti-di-bellezza

Bastano pochi secondi per rimuoverlo, anche se non si ha il tempo di fare una manicure completa è comunque meglio evitare uno smalto imperfetto sulla mano. Non tagliare i capelli una volta al mese, anche volendoli far allungare, se non si curano con regolarità i capelli si sfibrano dando origine all’effetto crespo e disordinato che imbruttisce notevolmente.

maschere-bellezza

Usare una matita per le labbra troppo scura. Molto di moda negli anni ’90 oggi è sinonimo di “vecchio”, definire il contorno delle labbra è importante ma con una matita chiara e della stessa nouance del rossetto. Usare un fondotinta più scuro della propria pelle, spesso infatti, credendo di eliminare l’indesiderato pallore, ci si imbruttisce. Un fondotinta più scuro rischia di dare un effetto maschera assolutamente non naturale e antiestetico.  Un taglio di capelli sbagliato. Anche se si desidera tanto sperimentare e cambiare prima di compiere gesti estremi sarebbe bene essere sicuri del risultato finale.

Manicure impeccabile: gli step per unghie sane e belle

Basta nascondere le mani in tasca solo perchè non sono in perfetto ordine! Se non hai avuto il tempo di mettere lo smalto o combatti quotidianamente con unghie che si spezzano facilmente, non temere: ecco i passaggi e i prodotti da usare per avere sette giorni su sette una manicure sempre perfetta.

manicure

Almeno una volta alla settimana dedica un po’ di tempo alle tue mani, limando le unghie in base alla forma che più preferite. Non tagliatele con le forbicine, ma usate sempre una lima, meglio se di cartone perchè quella di ferro rishia di sfaldarle. Inoltre, se avete il problema delle cuticole alzate, rimuovetele con una tronchesina, ma solo dopo averle spinte delicatamente indietro con un apposito bastoncino in legno.
Le unghie, così come la pelle, hanno bisogno di essere idratate tutti i giorni: prima di addormentarvi massaggatele con qualche goccia di olio di oliva che nutre e rinforza. Anche gli oli essenziali sono un vero toccasana per il loro benessere: cipresso ed eucalipto servono ad idratare, pompelmo, lavanda e limone le proteggono dagli agenti atmosferici, mentre il tea tree oil cura fastidiosi taglietti.
Una cura speciale per mani sempre perfette, è lo scrub. Per realizzarlo comodamente a casa sono necessari tre ingredienti: il miele, lo zucchero semolato e il limone. Il miele nutrirà le vostre unghie, lo zucchero le levigherà in modo delicato e il limone le renderà bianche e forti. In una tazzina mescolate due cucchiai di miele, due cucchiaini di zucchero semolato e il succo di mezzo limone. Non resta che applicarlo, massaggiando con dei piccoli movimenti rotatori.
Ora, che le unghie risultano lisce e bianche, potete procedere con la stesura dello smalto, e, in ultimo con una buona crema idratante per la pelle.

Donne più sicure, arriva lo smalto antistupro: ecco come funziona

155020202-9b4ae886-55ea-4d79-ba55-d2a438998d80Potrebbe arrivare presto in commercio uno speciale smalto antistupro, che renderà le donne più sicure.   Un equipe di studenti della NC State University, infatti, ha realizzato il prototipo di uno smalto che cambia colore quando l’organismo viene a contatto con i principi attivi della Ghb, comunemente nota come ‘droga dello stupro‘. In questo modo, quando una ragazza assume, inconsapevolmente, la pericolosa sostanza in grado di stordire e di cancellare i ricordi più recenti, potrà essere avvisata. La compagnia Undercover Colors, giovane startup che si occupa di cosmetica, sta ora cercando i fondi per produrre lo smalto e metterlo sul mercato.

Donne più sicure, arriva lo smalto antistupro: ecco come funziona

imagesPotrebbe arrivare presto in commercio uno speciale smalto antistupro, che renderà le donne più sicure.   Un equipe di studenti della NC State University, infatti, ha realizzato il prototipo di uno smalto che cambia colore quando l’organismo viene a contatto con i principi attivi della Ghb, comunemente nota come ‘droga dello stupro‘. In questo modo, quando una ragazza assume, inconsapevolmente, la pericolosa sostanza in grado di stordire e di cancellare i ricordi più recenti, potrà essere avvisata. La compagnia Undercover Colors, giovane startup che si occupa di cosmetica, sta ora cercando i fondi per produrre lo smalto e metterlo sul mercato.

Unghie decorate a mano!

173325688.jpgLe mani risultano al centro dell’attenzione e la manicure diviene un vero e proprio rituale dai colori più impensati Verde e blu, ma anche giallo e violetto,e poi vi sono le unghie decorate che come si vede da per tutto sono super unghie 1.jpgbrillanti, e di vari colori, e sfumature ve ne sono di tutti i colori.Quindi colore, sì, ma pure cura, in un sviluppo che vede nel darsi il colore solo l’ultimo step. Esfoliare, pulire, sbiancare, idratare, massaggiare, ammorbidire, prima del momento definitivo dello smalto. Ma principalmente un’attenzione nuova e energica al benessere: perché solo un’unghia sana è un’unghia bella, e non al contrario. La propensione vede un leggero ridimensionamento del fatto “ricomposizione a tutti i costi”, o sorprendere a tutti i costi.Anche se le ingegnose proposte colore sono sempre più vaste, in ogni caso no a unghie troppo lunghe, oppure troppo a punta, troppo decorate, troppo “french”. Sì ai volumi naturali, che sfiorano il polpastrello e ai bordi delicatamente arrotondati : per accendere la propria creatività sono sufficienti già le tinte, tante e così belle per questa stagione da perdere la testa. Ma anche per le donne che preferiscono il look naturale o i grandi classici non mancano le novità: dalle texture , benarrivato, effetto mat! alle nuance neutre più del momento , come il beige e il tortora -, a mille nuove gradazioni di rosso e di bordeaux , che restano sempre il numero uno.

Denti,12 alimenti ad effetto sbiancante

denti bianchi,fragola,metodi naturali,smalto,pere, mele, carote,batteri,salute,bellezza,news,notizieVolete avere denti bianchi senza andare dal dentista? Si può. Attraverso dei metodi naturali. Eccone una lista. Uno degli sbiancanti casalinghi migliori in assoluto è il bicarbonato che applicato sullo spazzolino una volta al mese dona l’effetto desiderato. Attenti però, va usato con cautela a causa del suo effetto abrasivo.Per le macchie dei denti, un alimento consigliato è la fragola, la cui lieve acidità aiuta a indebolire gli accumuli di pigmenti dovuti alle bevande più scure che macchiano lo smalto. Tagliate la fragola a metà e strofinatela sui denti non più di due volte al mese. Stesso effetto si ottiene con l’aceto di mele con cui si possono fare degli sciacqui, ma non più di 1 volta alla settimana; oppure provate con olio di oliva che potete utilizzare versato su una garza sterile.Per proteggere le gengive e combattere l’alito cattivo è utilissima una foglia di salvia. Per pulire meglio gli spazi difficili da raggiungere, quelli fra dente e dente, addentate una mela o sgranocchiate un gambo di sedano. La saliva a contatto con alimenti come pere, mele, carote, sedano produce una reazione in grado di rimuovere parecchi batteri dalla bocca. I broccoli e i cavoli contengono un composto minerale che produce una pellicola che ricopre i denti e protegge contro le macchie.E ovviamente acqua, tanta acqua: berne molta non solo abbassa il livello di acidità all’interno della bocca, ma aiuta anche a prevenire la formazione di macchie

Lo smalto semipermanente

Tutte le ragazze che tengono alle proprie unghie e che amano dipingerle (ma più o meno qualsiasi donna che metta ogni tanto lo smalto) sa quanto a volte possa essere stressante star lì ad aspettare che asciughi e guarda caso proprio in quel momento spunta fuori qualcosa da fare, a parte questo, dopo un paio di giorni lo smalto comincia a scalfirsi, a graffiarsi, peggio ancora a cadere da solo (a me succede) per non parlare di quando si rompe l’unghia…prd_53795_0596_1262193793089_N.jpg

Questo smalto si rivela molto più resistente a guanti, detergenti e graffi di qualsiasi altro in commercio, inoltre le sue formulazioni segrete sono prive di Toluene, Formaldeide e Canfora il che rende questo smalto decisamente più salutare per le nostre unghie.

Oggi è possibile, stiamo parlando dello Smalto Semipermanente in Gel all’avanguardia.
Proprio così, uno smalto lucido, perfetto e che dura!
Si applica in circa 20 minuti ma ne vale la pena: si comincia con il rimuovere i vecchi residui di smalto, quindi si eliminano le cuticole e si lima l’unghia, quindi si passa il buffer per uniformarla quindi si pulisce l’unghia.

Quindi si stende una prima passata di smalto permanente e lo si catalizza per due minuti se necessario lo si ripassa una seconda volta per una tonalità più scura.

 

Si rimuove con uno speciale acetone in cui bisogna lasciare per un po’ a mollo le mani. Si può riapplicare dopo un paio di giorni.