Sorelle Buccino a confronto, gara di curve alle Maldive

La domanda sorge spontanea, “Sono più scottanti le curve di Cristina e Maria Teresa Buccino o i raggi del sole delle Maldive?” Vacanze al caldo per le due sorelle che si liberano degli abiti ingombranti e mettono a nudo la loro pelle vellutata. Cristina sdraiata sulla sabbia sembra una sexy naufraga nel suo “paradiso”, Maria Teresa sfoggia le sue linee sinuose in acqua.

C_2_articolo_3126216_upiImagepp

Ecco i primi scatti di un soggiorno iniziato da poche ore…
Il sole splende alto, c’è il vento e il mare è increspato, ma nulla può fermare l’irrefrenabile desiderio delle sorelle Buccino di crogiolarsi alle Maldive. Un risveglio “coccoloso” nel lettone per le due che prima mostrano le gambe nude a letto, poi indossano bikini al cardiopalmo che esaltano la loro bellezza. Perfette e sensuali, in cerca della posa giusta, si scattano foto a vicenda per il loro album social delle vacanze.

“Le creme solari fanno male”, la rivelazione in uno studio

Le creme solari, in realtà, possono far male alla salute. A sostenerlo è una ricerca della Lomonosov Moscow State University. Il problema, secondo gli studiosi, è l’avobenzone – composto chimico usato nelle lozioni protettive – che diventa tossico quando si combina con cloro e raggi ultravioletti. Insomma, un bagno in piscina dopo essersi spalmati il solare può essere pericoloso per la nostra salute, si legge sul ‘Mail on line’.

landscape-1496064232-creme-solari-15-novita-abbronzatura

L’avobenzone, sostanza in sé sicura, è un filtro UV capace di assorbire i raggi ultravioletti tramutandoli in lunghezze d’onda, prevenendo danni alla pelle. Ma secondo gli scienziati russi il composto sprigiona tossine cancerogene quando viene a contatto con una miscela di sole e acqua clorata perché si scompone in acidi aromatici, gli aldeidi, i fenoli e gli acetil benzeni.
Fenoli e acetil benzeni in particolare sono considerati estremamente tossici e sono fortemente legati a tumori mortali e infertilità, dicono gli esperti della Lomonosov Moscow State University. Mentre un recente studio ha dimostrato come gli aldeidi possono aumentare il rischio di cancro in quanto interferiscono con il meccanismo di riparazione naturale del corpo.
Ovviamente i ricercatori non invitano a non usare la protezione solare, ma allo stesso tempo sottolineano come sia importante condurre studi sui composti chimici che ci mettiamo addosso in modo da capire se non apportino solo dei benefici.