Asia Argento, nuda allo specchio e col dito medio alzato… insieme ad Anthony Bourdain

“A chi si vorrebbe appropriare della sua morte in maniera contraria al suo modo di pensare, non sappiamo cosa lui avrebbe detto ma possiamo indovinare quale dito avrebbe alzato”. Asia Argento, sui social, è più provocatoria che mai e tra le stories pubblica, prima uno scatto in cui appare nuda e tatuata allo specchio e poi uno in cui rende “giustizia” al suo compagno Anthony Bourdain, morto suicida lo scorso 8 giugno, dove mostra un collage in cui lei e lo chef americano alzano il dito medio…

C_2_articolo_3149485_upiFoto1F

Non si sa bene a chi Asia si riferisca quando parla di coloro che pensano di poter strumentalizzare la morte di Bourdain, ma, come è sua abitudine, l’attrice non ha perso tempo a far sentire la sua voce polemica sui social.
Pochi giorni fa aveva ricordato il compagno scomparso, a cui era legata da un anno, con uno scatto in cui sorrideva accanto a lui e un commento: “Due settimane senza di te”.
Il dolore per la sua perdita sembra essere ancora molto intenso, anche se la Argento ha cercato di reagire sin da subito buttandosi a capofitto negli impegni di lavoro. Dalle audizioni come giudice di X Factor, al concerto in Francia con gli Indochine, dove ha cantato una sua canzone “Gloria” composta per la band.

La modella nuda davanti al Muro del Pianto: «Vado oltre i confini». E infuria la polemica

Completamente nuda, sdraiata su una seggiola di plastica in una terrazza con vista sul Muro del Pianto. Ha destato scalpore in Israele la divulgazione oggi sul web di una fotografia che mostra la stupenda modella belga Marisa Papen, 26 anni, davanti al principale luogo sacro dell’ebraismo.

3822710_2201_c_2_articolo_3148573_upiimagepp

La Papen ha spiegato nel suo sito web di aver inteso così «spingere oltre i confini della religione e della politica». Ma la sua iniziativa ha destato costernazione e scandalo fra i responsabili religiosi: «Si tratta di un episodio grave e riprovevole», ha affermato allo Yediot Ahronot il rabbino del Muro del Pianto, Shmuel Rabinovic. «Sono stati violati la santità del posto e i sentimenti dei fedeli».

Non è la prima volta che la Papen finisce nella bufera per questioni simili: in Egitto era stata in carcerata dopo un altro servizio senza veli vicino a Luxor, nel tempio di Karnak, e ha posato nuda anche in Etiopia tra i membri della tribù Surma. Insomma, la 26enne non ha paura delle polemiche. Alcuni media hanno anche notato, comunque, che il fotografo della Papen, Mathias Lambrecht, ha fatto attenzione a non inquadrare in quella immagine il Duomo della Roccia e la moschea al-Aqsa, che sono sacri al mondo islamico.

Aida Nizar e il tuffo nella Fontana di Trevi: «Ma come si è permessa? Colpa della D’Urso»

Aida Nizar non passa inosservata e i fan del Grande Fratello lo hanno capito subito appena ha varcato la porta rossa. E con la spagnola nella casa più spiata d’Italia ne sono successe di cose. Dalla piscina del reality alla Fontana di Trevi però ci è voluto poco: quando si è tuffata, la starletta probabilmente credeva di essere Anita Ekberg. Il gesto è stato oggetto del talk di Pomeriggio 5.

http_media.gossipblog.itee1daida_nizar_grande_fratello_2018

Gli ospiti nel salotto di Barbara D’Urso hanno commentato l’episodio disprezzando l’atteggiamento di Aida e facendo scoppiare la polemica. «Mi sta molto simpatica, ma non doveva deturpare un nostro monumento», «Se ha fatto questo è anche colpa tua Barbara»: sono stati alcuni dei commenti.
Il video della donna nella fontana ha fatto il giro del web e mostra anche la discussione con la polizia municipale. Il motto «Adoro la mia vita» rivolto ai vigili non le è bastato per evitare una multa di 450 euro.
La spagnola desiderava far parlare ancora di sé, non è un mistero che voglia essere parte integrante della televisione italiana.

Noemi e la «quarta di seno»: battuta di cattivo gusto durante la puntata di Domenica In da Sanremo

Durante la puntata speciale di Domenica In, tutta dedicata a Sanremo, Cristina Parodi ha domandato ai giornalisti e critici musicali presenti sul palco cosa fosse mancato a Noemi per raggiungere il podio del Festival. La risposta di Luca Dondoni ha spiazzato il pubblico.
Dopo la 68esima edizione del Festival di Sanremo, il teatro dell’Ariston ha ospitato la tradizionale puntata post-festival di Domenica In.

noemi sanremo 2018 ansa-2

Dai vincitori all’ultimo classificato, gli artisti hanno avuto l’opportunità di esibirsi ancora una volta e proporre ognuno la propria canzone, alcune già entrate nel cuore del pubblico.

Una puntata, quella condotta da Cristina Parodi, che ha riservato anche qualche polemica. In particolare quando sul palco è arrivata Noemi.
La performance della rossa cantautrice non ha conquistato i telespettatori durante la kermesse sanremese e la sua “Non smettere di cercarmi” non è arrivata neanche nella top ten fermandosi al 14esimo posto.

Ma perché questo pessimo risultato per una grande artista come Noemi? La Parodi ha girato la domanda a critici e giornalisti presenti e secondo Luca Dondoni, all’ex vocal coach di The Voice è mancata “una quarta di seno”.

“Lo dico – ha aggiunto – a giudicare da quello che si è visto l’altra sera con quell’abito scollato”.

La battuta del critico musicale de La Stampa ha suscitato un sorriso nella diretta interessata ma non è passata inosservata al severo popolo del web.

Soprattutto su Twitter, tanti utenti sono insorti – “È uno schifo”, il coro quasi unanime – e qualcuno ha anche bollato l’infelice frase di Dondoni su Noemi come “misogina e sessista”.

Forse, quella di Dondoni voleva semplicemente essere una battuta ironica ma a chiusura di un festival con i fiori all’occhiello contro la violenza sulle donne, le parole del giornalista su Noemi saranno state fuori luogo?

Vacanza in jet privato per Melissa Satta, Boateng e altri amici: sui social scoppia la polemica

Vacanza in jet privato per Melissa Satta, suo marito e alcuni amici, ma è subito polemica. “Ostentare ostentare ostentare … ma che non avete altro da farci vedere?”. Melissa Satta come la signora Bonolis. L’ex velina e moglie del calciatore Kevin Prince Boateng, in partenza per festeggiare il Capodanno, è diventata bersaglio di ferocissime criticheper uno scatto pubblicato su Instagram.

3458139_1409_satta_jet_insta

Esattamente come accaduto solo pochi giorni fa a Sonia Bruganelli, la showgirl è stata infatti sommersa di critiche e insulti per ‘eccesso di ostentazione’. Ad attirare le ire del web, una foto che la ritrae in compagnia di amici e marito su un jet privato in partenza per Dubai.
Tanti e pesanti i commenti: “L’ostentazione della loro ricchezza è inversamente proporzionale alla loro pochezza. Nessuna invidia solo l’augurio di trovare nel 2018 un vero senso alla loro inutile vita”, “possono avere tutti i soldi del mondo ma cafoni restano”, “quanta pochezza in questi scatto. Non c’è povero più povero di chi ostenta ricchezza!”, “questo troppo ostentare lusso..vi rende ridicoli..punto”, sono solo alcune delle decine di critiche mosse al calciatore e alla moglie. Che, almeno finora, hanno deciso di non rispondere, godendosi la vacanza senza polemiche.

Giulia De Lellis, gaffe sui Beatles al Gf Vip: scoppia la polemica sul web

3401501_8_20171201085808 (1)Ancora una gaffe di Giulia De Lellis al Gf Vip, stavolta sulla storica band The Beatles: durante la serata a tema nella spa ‘Peace and Love’ concessa ai concorrenti in vista della finale, la fidanzata di Andrea Damante non riconosce i Fab Four di Liverpool e lascia tutti di stucco sia tra i concorrenti della casa che tra quelli che la seguono in tv…

Belen taglia i capelli, ma non i peli sulle gambe

“El pelo cortito me gusta” scrive nella didascalia dell’ultimo scatto dal mare. Belen Rodriguez ha tagliato i capelli e sfoggia sui social il nuovo look, pochi giorni dopo la polemica sui peli di braccia e gambe che invece non ama togliere. Di Andrea Iannone ancora nessuna traccia e sul web si fa sempre più convincente la possibilità di una crisi di coppia.

C_2_articolo_3082640_upiImagepp

Ha dato un taglio netto alla sua folta e lunga capigliatura scegliendo un look più sbarazzino e chissà cos’ha adesso in testa Belen! Solo qualche giorno fa discuteva con i follower sulla peluria di gambe e braccia. Dopo che una fan aveva notato in una foto qualche peletto. Secca era arrivata la replica della Rodriguez: “Perché sono sudamericana e noi tutti ci lasciamo la peluria bionda. I peli grossi ovviamente vanno via con la ceretta, ma il resto sono bellissimi, ti fanno dorata! Sono diverse culture, io odio la ceretta sulle braccia perché poi punge”.
Non mette a tacere invece le voci di crisi. Da diverse settimane non compaiono selfie di coppia sui rispettivi profili della Rodriguez e di Iannone. C’è chi dice che lui non abbia gradito il riavvicinamento di Belen al suo ex Stefano De Martino (paparazzati insieme con il figlio Santiago) o la partecipazione della showgirl alla festa del suo ex Marco Borriello. Fatto sta che Iannone pensa alle gare (senza troppo successo) ed è lontano da Belen. Ora il cambio di look: cosa si sarà messa in testa la bella Belen?

“Chi ingrassa non è più bello”, bufera sul sequel di Biancaneve

Una polemica globale per un film che si ispira chiaramente al classico Disney ‘Biancaneve e i sette nani’ e realizzato dalla casa di produzione sudcoreana Locus. Il motivo è molto semplice: secondo i suoi detrattori, influenzerebbe i bambini invitandoli a discriminare le persone grasse. Si chiama ‘Red Shoes and the 7 Dwarfs’ (‘Scarpette rosse e i 7 nani’) ed è la storia di una ragazza che da un giorno all’altro si risveglia più grassa e trova i nani cresciuti.

2493538_1912_dbf7raxuiaadqhz

Teoricamente, la sua funzione è piuttosto educativa: la morale del film d’animazione è che tutti possono accettare il proprio corpo. A giudicare dalla didascalia usata in un manifesto promozionale, però, l’effetto ottenuto sarebbe l’esatto contrario. Nel banner, infatti, si legge: «Cosa accadrebbe se Biancaneve non fosse più bella e i 7 nani non così piccoli?».
Ad alimentare la polemica è stata la modella curvy Tess Hollyday, che da tempo si batte per le ‘taglie reali’ nel mondo della moda e che lotta contro le discriminazioni delle persone in base al loro peso. «Come può un’intera squadra di marketing approvare una cosa del genere? Perché va bene dire che ‘grasso=brutto’?», si chiede la ragazza su Twitter.
Tess ha anche ‘taggato’ nel tweet l’attrice Chloe Moretz, che presta la sua voce al personaggio di Biancaneve. La giovane statunitense si è dissociata: «Nessuno ha mai approvato una cosa del genere, il film parla di tutt’altro. Ho informato della cosa i produttori, la vera storia è un esempio e una lezione di vita per le bambine, tutto questo è assurdo».

“Mi guardo e non mi riconosco”: l’attrice di Almodovar contro i ritocchi di Photoshop

«Mi guardo e non mi riconosco», così esordisce in un post su Instagram l’attrice spagnola Inma Cuesta commentando una sua foto messa accanto a un’altra ritoccata con photoshop. «Scoprire che la tua immagine è nelle mani di persone che hanno un’idea della bellezza completamente irreale».

20151012_108694_151949664_12b8ee6c_2505_462b_9974_be929d

La polemica dell’attrice, che apparirà nel prossimo film di Pedro Almodovar, è su come spesso i canoni di bellezza “standard” siano molto distanti dalla realtà. Sull’inserto del “Periodico de Catalunya” l’immagine compare in modo molto definito: non ci sono rughe, imperfezioni, i fianchi sono meno pronunciati e il collo più lungo. Postando lo scatto originale sul social la modella ha commentato: «Non capisco la necessità di ritoccare il mio corpo fino a ridurmi alla metà di quello che sono, allisciare la mia pelle, allungarmi il collo fino a trasformarmi in una bambola senza espressione».
Il post è diventato in poco tempo virale e la bella attrice, anche al naturale e senza Photoshop, ha ottenuto molta solidarietà e supporto da molte donne, comprese sue colleghe.

Myla, modella taglia 42, “Troppo grassa rispetto alle altre, troppo magra per essere curvy”

20141112_83260_10401880_736555423091699_518698485273196Troppo grassa per essere una modella, troppo magra per essere una curvy. Myla Dalbesio, modella 27enne americana che indossa taglia 42 ed è stata scelta per la campagna Perfectly Fit di Calvin Klein, accende le polemiche.

20141112_83260_10365826_736556176424957_596573453129564La bella Myla ha confessato di sentirsi a disagio insieme alle altre modelle più magre di Calvin Klein ma ha anche ammesso di essere stata scartata come modella curvy.  La ragazza si è confessato in un’intervista l’intervista rilasciata al sito di Elle, dove ha raccontato le sue insicurezze.
«Sono a metà strada – ha spiegato – non sono abbastanza magra per stare con le magre e non sono abbastanza grossa per stare con quelle grosse, e non ho trovato un posto. Questa campagna mi ha dato una bella sensazione. Sfilare in passerella? Quello sarà difficile».  Ciò che però ha scatenato la rete non è tanto il suo problema di collocazione quando il fatto che la taglia 42 sia considerata ultrasize.