Scollature a Sanremo: vince la “V”

Su Michelle Hunziker e sulle quattro donne in gara si è concentrata gran parte dell’attesa per quanto riguarda il look. Loro, consapevoli, hanno fatto del loro meglio: nella gara di seduzione sul palco dell’Ariston, non sono mancare le scollature degne di nota.

C_2_box_54196_upiFoto1F-768x432

La prima di Michelle Hunziker, profondissima, a “V”, strepitosa, subito bissata dalla stessa forma dell’abito di Annalisa, ha fatto temere il tris per la Vanoni. Per fortuna, Ornella ha puntato su una scollatura ampia ma non esagerata, sfoggiata con stile. La V si ritrova sull’outfit di Noemi, ma non è stato il punto che ha attratto l’attenzione.

Michelle Hunziker non delude nemmeno con gli altri abiti, spaziando dalla spallina sottile allo scollo all’americana, alle spalle nude dell’ultimo bellissimo outfit, firmato Armani Privé. Sceglie il taglio a cuore Nina Zilli con dettaglio monospalla e Sabrina Impacciatore, dolce e delicata con abito rosso.
Nella gallery il detaglio del décolleté e il nome dello stilista.

Virginia Raggi strega Roma col cimelio storico

Virginia Raggi star di Roma, almeno per un giorno. La sindaca di Roma, per l’apertura della stagione al Teatro dell’Opera ha conquistato consenso, catturando sguardi e flash, per via del suo outfit sontuoso e corredato da un particolare dettaglio vintage di grande valore.

C_2_box_49819_upiFoto1F (1)

Per la prima dell’opera La damnation de Faust di Hector Berlioz, Virginia Raggi ha indossato un abito lungo con corpetto senza spalline e ampia gonna. Firmato Gattinoni, l’abito fa parte della collezione “Le bottigliette”, disegnata dal direttore creativo Guillermo Mariotto. Proprio la forma dell’abito e le sue decorazioni con perline e cannette si ispirano alla rottura di una bottiglia in mille pezzi.A corredo del vestito, Virginia Raggi ha sfoggiato un cimelio del cinema proveniente dall’archivio della maison, riconosciuto patrimonio storico nazionale: una cappa in velluto nero, foderata in candido satin, che la fondatrice Fernanda Gattinoni disegnò per Anna Magnani nel 1957, in occasione della premier a Hollywood del film Bellissima, di Luchino Visconti. Un capo importante, simbolo di un’epoca in cui Roma godeva di grande fulgore per via dell’industria del cinema.

Jennifer Lopez soffia il marchio a Belen

Paul Marciano sembra apprezzare il fascino latino: “Jennifer Lopez è il sogno di una ragazza Guess! È un’artista affermata, è iconica e sensuale”, ha affermato presentando la sua nuova testimonial, che subentra a Belen Rodriguez. Entrambe sono di origini sudamericane.

C_2_box_49272_upiFoto1F (1)

Che ci fosse una certa intesa tra la pop star portoricana e il marchio era chiaro a tutti, visto che JLo nel video Amor Amor Amor aveva scelto di indossare numerosi outfit della maison e il marchio Guess era ben in vista in ogni scena.
Adesso arriva la conferma ufficiale: le prime foto della campagna, realizzata da Tatiana Gerusova e ambientata in un’elegante villa, ritraggono Jennifer Lopez come una sofisticata diva del passato.
Ma se non possiamo che apprezzare JLo “Guess Girl” e allo stesso tempo “Femme Fatale” per Paul Marciano, il pensiero vola automaticamente alla precedente musa, Belen Rodriguez, che per ben due campagne ne era stata testimonial: la delusione è inevitabile, ma per ora la showgirl argentina non commenta.

Mara Venier fa la tigre in tv: “Per difendermi”

E’ sempre bello vedere Mara Venier in tv. La zia Mara, spumeggiante e gettonatissima opinionista, ha saputo conquistare tutti col suo accento veneto, gli spoiler nei reality, le gaffes e la risata contagiosa. Amicona e gioviale? In questo autunno ha spesso e volentieri mostrato “la tigre”.

C_2_box_49048_upiFoto1F (1)

La prima volta che Mara Venier ha parlato del feeling con il felino è stata in occasione di una intervista concessa a Silvia Toffanin durante Verissimo. Qui la Venier, visibilmente commossa, ha ricordato come in passato abbia subito delle aggressioni psicologiche e fisiche. “Da quel momento” ha sottolineato, “ho iniziato a difendermi come una tigre”. Non a caso la maglietta scelta, nera, semplice e sportiva, aveva come disegno principale una grossa tigre.
L’animale è ricomparso anche durante l’incursione di Mara Venier all’interno della Casa del Grande Fratello Vip. Per fare una sorpresa al suo caro amico Cristiano Malgioglio, che raccontava di averla sognata, la bionda conduttrice ha optato per una t-shirt bianca classica raffigurante sempre una grossa tigre al centro.
Ma siccome non c’è due senza tre, l’animale è apparso anche in un terzo outfit televisivo di Mara Venier: l’ultima puntata del Maurizio Costanzo Show. Questa volta la t-shirt era di seta nera, decorata con paillettes su motivo floreale e, ovviamente, l’immancabile tigre al centro.
In tutti e tre i casi, complice dell’outfit “bestiale” è stato il marchio Parosh.

Gigi Buffon e Ilaria D’Amico, eleganti e felici al Gran Galà del calcio

Sono arrivati insieme Gigi Buffon e Ilaria d’Amico al Gran Galà del calcio. E tutti i flash erano per loro. La coppia, accompagnata dai tre bambini, i due figli del portiere avuti dalla ex Alena Seredova e il bambino della giornalista nato da una precedente unione, hanno calcato il red carpet tra sorrisi e abbracci. Elegantissima Ilaria con una jumpsuit monospalla nera e i capelli sciolti come sempre.

C_2_articolo_3109130_upiImagepp (1)

Ha detto addio alla Nazionale con l’amaro in bocca dopo la sconfitta con la Svezia e la conseguente esclusione dai Mondiali 2018, ma in occasione del Gran Galà del Calcio Gigi Buffon ha annunciato: “Sono come un soldato arruolato, se la Nazionale mi chiamerà tra dieci anni io ci sarò sempre”.
Insieme all’impeccabile portiere della Juventus c’era Ilaria D’Amico, felice e sorridente con un outfit ricercato. E dopo una foto di famiglia (allargata), con David Lee Buffon e Louis Thomas Buffon (figli di Alena Seredova) e Pietro Attisani il bambino della D’Amico, sul red carpet solo foto di coppia per i due che sognano i fiori d’arancio.

Controverso fucsia: tutte lo vogliono ma…

Il color fucsia alla conquista del mondo. Considerato sinonimo di cordialità ed emblema di grazia interiore ed esteriore: avete visto quante lo indossano?
Il nome è stato utilizzato per la prima volta nel 1882 e deriva dal fiore della pianta Fuchsia, dalle tonalità rosa accese. Questo colore, capace di regalare un tocco cromatico poco convenzionale e particolare a qualsiasi outfit, sta letteralmente prendendo piede nei guardaroba di tutto il mondo.

C_2_box_48362_upiFoto1F (1)

Non semplicissimo da portare e non adatto a tutte, la tendenza del momento è quella di sfoggiarlo in total look ma è possibile ammortizzarlo con tinte più neutre.
Elizabeth Hurley lo indossa da tempi memorabili per esaltare le forme perfette del suo fisico. Anche Nicole Scherzinger ha sfruttato il fucsia del suo Emilio de la Morena per mostrare il suo fisico e il seno prorompente. Ellen Pompeo dimostra come sia difficile indossare questa nuance accesa con un abito Co Resort, Kyle Minogue non teme confronti e seduce tutti i suoi fan con leziose pose ammiccanti. Dakota Fanning invece sembra una bambina innocente nel suo abito N21.
Nemmeno nel Belpaese mancano esempi degni di nota: d’effetto la tuta di Cecilia Rodriguez, Elena Cucci lo sceglie per il red carpet della Festa del Cinema di Roma, Marcella Bella sfoggia la sua felpa oversize Amen alle presentazione del suo nuovo disco. Il carico da 90 lo mette sicuramente Giulia De Lellis che, col vestito fucsia Asos dalle vistose maniche a palloncino, vola in finale al Grande Fratello Vip. Guardate nella gallery chi lo indossa con classe e chi… farebbe meglio a rinunciarci!

Giulia Salemi: che invidia i tacchi di mamma!

“Mia mamma non scende dai tacchi nemmeno mentre viaggia” esordisce con un po’ di invidia Giulia Salemi. Beccata per le vie di Milano, la giovane italo-persiana ci tiene a commentare con Lookdavip il loro outfit da viaggio.

C_2_box_48192_upiFoto1F

Giulia Salemi e la madre Fariba Tehrani (le “persiane” di Pechino Express 2015) sono appena scese dal treno che da Piacenza le ha riportate a Milano. Un taxi per andare in centro e poi due passi tra le vetrine, prima di tornare a casa. Trolley alla mano, camminano affiatate e complici. Sembra di vedere la versione luxury di Pechino Express.
Il look di Giulia Salemi è comodo ma attento ai dettagli: il minidress rosso Ivan Iaboni catalizza l’attenzione, ai piedi comodissime sneakers Gucci Ace e sotto braccio una borsa di tutto rispetto, la Givenchy Horizon.
“La sneaker Gucci è un pass partou. E’ supertrendy, la metto coi jeans o con la gonna, per sdrammatizzare” commenta. “Invece mamma non può rinunciare al tacco… mai!”. La signora Fariba Terhrani sorride sorniona. Affianca la figlia con piglio deciso di chi ha uno stile personale già definito. La capiente borsa Prada spicca nel suo outfit dai toni neutri. Tranquilla Giulia, la mela non cade mai lontano dall’albero…

Sabrina Ferilli: candida, ma non troppo

E’ proprio vero che l’abito a volte non fa il monaco. Lo dimostra chiaramente Sabrina Ferilli che si è presentata sul red carpet della Festa del Cinema di Roma indossando un abito in netto contrasto con il ruolo che ha interpretato nel film The Place.

C_2_box_46807_upiFoto1F (1)

Capelli lungi sciolti, sorridente e solare, Sabrina Ferilli ha scelto un outfit total white firmato Ermanno Scervino. Il candore del delicato vestito in pizzo, con inserti di georgette contribuisce a donarle un’aurea di positività. Peccato che il suo ruolo nel film sia assolutamente l’opposto! In The place, l’ultima fatica cinematografica di Paolo Genovese, l’attrice romana interpreta infatti una cameriera una sempre triste e angosciata, figura centrale della caffetteria, il “posto” in cui si svolge il film.

Madalina Ghenea, mamma che curve!

La maternità ha contribuito a rendere Madalina Ghenea ancora più sensuale e consapevole della sua bellezza bombastica. L’attrice, che ha avuto ad aprile una figlia dal compagno, l’imprenditore Matei Stratan, ha ritrovato immediatamente le forme perfette e ha decido di mostrare il corpo con orgoglio a poche settimane dal parto.

cats-58

A Roma per il Premio Afrodite, promosso dall’Associazione Donne dell’Audiovisivo Promotion, che omaggia 15 personaggi che hanno contribuito a promuovere la professionalità femminile, Madalina Ghenea era esplosiva nel suo outfit Ermanno Scervino. Il vestito in maglia aderente e strizzato in vita da una cintura in corda, è tenuto insieme da una serie infinita di asole e perle. Basta sbottonarle a piacere e il gioco della seduzione è fatto. Ad aumentare il sex appeal di Madalina Ghenea anche due ampi spacchi e i baci infuocati sul red carpet col fidanzato.

Madalina Ghenea, mamma che curve!

La maternità ha contribuito a rendere Madalina Ghenea ancora più sensuale e consapevole della sua bellezza bombastica. L’attrice, che ha avuto ad aprile una figlia dal compagno, l’imprenditore Matei Stratan, ha ritrovato immediatamente le forme perfette e ha decido di mostrare il corpo con orgoglio a poche settimane dal parto.

C_2_box_35869_upiFoto1V (1)

A Roma per il Premio Afrodite, promosso dall’Associazione Donne dell’Audiovisivo Promotion, che omaggia 15 personaggi che hanno contribuito a promuovere la professionalità femminile, Madalina Ghenea era esplosiva nel suo outfit Ermanno Scervino. Il vestito in maglia aderente e strizzato in vita da una cintura in corda, è tenuto insieme da una serie infinita di asole e perle. Basta sbottonarle a piacere e il gioco della seduzione è fatto. Ad aumentare il sex appeal di Madalina Ghenea anche due ampi spacchi e i baci infuocati sul red carpet col fidanzato.