Le maschere per il viso fai da te, naturali e di antica tradizione

Cure per il viso – Le maschere naturali all’antica potete farle voi stesse con verdura e frutta di stagione. Non costano care, ma richiedono una certa preparazione ed un po’ di tempo.Avere una pelle perfetta, Avere una pelle sana e luminosa, Consigli per la cura della pelle, Consigli trattamenti naturali pelle, Cura della pelle, Cure e rimedi naturali per la pelle, Cure per il viso, I segreti di una pelle sana, Maschere di bellezza, Maschere naturali per il viso, Maschere per il viso, Maschere per il viso fai da te naturali, Pelle del viso perfetta, Pelle sana consigli, Pelle sana e bella, Pelle sana e luminosa, Pulizia del viso, Rimedi naturali pelle, Rimedi per la cura della pelle, Trattamenti naturali viso

Una delle maschere per il viso più classiche, nota per ridare splendore ad una pelle spenta e secca, è la seguente: è composta da un giallo d’uovo e da un cucchiaio da minestra di miele liquido mescolati e che terrete venti minuti. Risciacquate  poi con acqua tiepida.

In inverno, servitevi delle virtù delle albicocche secche. Mettete a bagno una manciata di albicocche in acqua bollente e quando sono gonfie e molli, mettetele sul viso, mantenendole fisse con delle compresse di garza. Il lievito di birra fresco (1 cucchiaio da minestra) diluito in 4 cucchiai da minestra d’acqua tiepida e resa più spessa da un cucchiaio di caolino per formare una pasta; è una vecchia  ricetta speciale per schiarire il colorito, questa “maschera depuratrice della pelle” come viene chiamata, deve i suoi spettacolari effetti ad un’importante proporzione di enzimi.” Tuttavia, è meglio essere prudenti e non lasciarla più di due o tre minuti a contatto con l’epidermide, per la prima applicazione

Cure del viso agli estratti di placenta per pelli grasse e pori dilatati

Cure del viso agli estratti di placenta: preparati in creme e fiale. Provengono dalla placenta umana o  bovina refrigerata. Ricordiamo che un tessuto separato dal  suo organismo e mantenuto al freddo si difende contro questa aggressione producendo degli “stimolanti biologici” di cui ignoriamo la formula ma di cui dobbiamo per forza constatare la straordinaria efficacia.

Le loro proprietà sono utilizzate in estetica per curare le pelli grasse e con pori dilatati, le pelli sciupate e per attenuare le rughe.: Avere una pelle perfetta, Avere una pelle sana e luminosa, Consigli per la cura della pelle, Consigli trattamenti naturali pelle, Cura della pelle, Cure e rimedi naturali per la pelle, Cure per il viso, I segreti di una pelle sana, Maschere di bellezza, Maschere naturali per il viso, Maschere per il viso, Maschere per il viso fai da te naturali, Pelle del viso perfetta, Pelle sana consigli, Pelle sana e bella, Pelle sana e luminosa, Pulizia del viso, Rimedi naturali pelle, Rimedi per la cura della pelle, Trattamenti naturali viso

Sono preparati in fiale e in creme e possono essere utilizzati, nello stesso tempo, in maniera complementare, durante tutto un mese, con un ritmo crescente, variando secondo i casi.

Cure del viso mediante estratti embrionali, benefici e modalità di applicazione

Fondamentali per le cure della pelle del viso sono gli estratti embrionali, che provengono dal1’embrione di un pollo al nono giorno di incubazione. Ricordiamo che in quel periodo l’attività cellulare dell’embrione è al suo massimo.

E’ particolarmente ricco di trifone, quelle misteriose sostanze contenute nei succhi embrionali e che hanno il ruolo di stimolazione nutritiva. Sono queste sostanze che danno all’embrione la sua irresistibile “voglia di vivere”, che è a sua  volta trasmessa, grazie alle fiale o alle creme a base di estratti embrionali, alle cellule germinative delle pelli stanche e sciupate.  Stessa applicazione che per i precedenti estratti placentari.