Da modella magrissima a curvy: «Ora sono felice». La rinascita e le foto prima e dopo

Quante volte abbiamo visto esempi di ragazze sovrappeso, che sono dimagrite, si sono messe in forma e sono rinate, con tanto di foto prima e dopo? Il caso di Annaliese Gann, una modella australiana, dimostra però esattamente il contrario, come testimonia il suo profilo Instagram, dove la seguono quasi in 100mila.

33060579_182938115758356_3693147987334135808_n(1)_MGZOOM

La ragazza, 22 anni, ha infatti postato una foto di 5 anni fa in cui si scatta un selfie, magrissima, messa a confronto con una foto attuale, in cui è molto più in carne, ma anche molto più sorridente. «La ragazza a sinistra, taglia 40, era miserabile, sempre fredda, senza vita e lottava per superare la giornata – scrive in un lungo post a corredo della foto – Prendevo solo insalata e caffè nero. Ero nel momento più arido della mia vita, sono andata da un medico e mi ha detto che se non fossi ingrassata un po’, il mio corpo poteva cedere».
«Quel momento ha cambiato per sempre la mia vita – continua – ho iniziato il mio viaggio verso la guarigione. Nella foto a destra, taglia 48, sono sana e felice: faccio sport, perché ora amo il mio corpo, non lo odio. Ora capisco il mio equilibrio e sono più felice di essere me stessa». «Per essere felice – conclude – non devi apparire come le persone sulle riviste, basta che tu sia te stessa e abbracci questa bella vita».

Valentina Dallari magrissima nell’ultima foto ma lei è un esempio: come affrontare l’anoressia

Ammettere di avere un problema è il primo, vero passo per riuscire a superarlo. Lo sa bene Valentina Dallari che di recente ha ammesso di soffrire di disturbi alimentari.

29062663_10215130749165394_4078314495456313344_n

La rivelazione dell’ex tronista di Uomini e Donne ha confermato i sospetti dei tanti fan preoccupati dall’eccessiva magrezza che traspariva dalle foto che lei stessa pubblica su Instagram. Valentina ha voluto raccontare la sua storia anche per rispondere una volta per tutte a chi proprio sui social l’aveva attaccata per le sue condizioni fisiche. Ma anche per aiutare chi come lei ne vuole uscire.