Maria Elena Boschi, guarda i muscoli del fratello Pier Francesco

Sono bastate le foto sul red carpet di Venezia per fare dell’ingegnere Pier Francesco Boschi, nonché fratello del Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri Maria Elena, un sex symbol. Lui impeccabile ed elegante al fianco di Maria Elena Boschi ha catturato tutti i flash e le foto Instagram a petto nudo stanno facendo impazzire la Rete.

C_2_fotogallery_3082400_2_image

Ha aperto l’account social proprio in occasione del suo debutto mondano a Venezia. I follower nel giro di pochi giorni si sono moltiplicati e le sue istantanee a petto nudo hanno conquistato il web. Dagli impegni di lavoro al relax sul divano, Pier Francesco fa incetta di like, ma le persone seguite sono poche e selezionate (per ora). Oltre ad alcuni noti brand di moda, il fratello di Maria Elena Boschi è un follower di Elisabetta Canalis, Bella Hadid e Adriana Lima. Dopo aver messo in chiaro i suoi gusti, l’ingegnere 28enne, neolaureato all’ateneo di Bologna, sta entrando – come dice il settimanale Spy – nella lista degli scapoli più ambiti…

Eletta Miss mondo Islam: si chiama Fatma la 25enne tunisina ingegnere informatico

20141122_84171_miss_5È una ragazza tunisina la nuova Miss Islam, eletta ieri sera in una gara di bellezza riservata a ragazze musulmane di tutto il mondo, svoltasi in Indonesia. Fatma Ben Guefrache, la vincitrice, è un ingegnere informatico di 25 anni che ha battuto altre 17 finaliste e ha dedicato la sua vittoria alla causa palestinese. «Possa Dio onnipotente aiutarmi e possa liberare la Palestina – ha detto – prego per la libertà della Palestina e del popolo siriano».

20141122_84171_miss3Il premio consegnato a Fatma consiste in un orologio d’oro, un dinaro d’oro e un pellegrinaggio alla Mecca. Le partecipanti indossavano tutte il velo islamico, imposto dal regolamento, e sono state giudicate non solo per la loro bellezza, ma anche per la loro recitazione dei versi del Corano e per le loro idee sull’Islam nella società moderna.
«Vogliamo verificare – ha spiegato Jameyah Sheriff, uno degli organizzatori – se comprendono ogni aspetto dello stile di vita islamico, da quello che mangiano a quello che indossano, a come vivono la loro vita».
Il ‘World Muslimah Awards’, giunto alla sua quarta edizione, è balzato per la prima volta agli onori della cronaca lo scorso anno, quando si è svolto a Bali ed è stato presentato come antagonista del concorso di Miss Mondo, che si svolgeva contemporaneamente sulla stessa isola tra le critiche di molti musulmani.