Scoperto un batterio resistente agli antibiotici: allarme dopo la morte di una donna

E’ allarme dopo la scoperta di un super batterio resistente a qualsiasi tipo di antibiotico. Si tratta di una specie di ‘escherichia coli’ rinvenuta nelle urine di una donna morta in Pennsylvania. Non è stata resa nota la condizione della donna portatrice del batterio, ma si sta cercando di capire come abbia potuto contrarre il micro-organismo. Forse anche in seguito a un ricovero in ospedale.

Escherichia-coli-patogenicità

“L’agente patogeno in questione – spiega il rapporto pubblicato sulla rivista della Società americana di microbiologia ‘Antimicrobial Agents and Chemotherapy’ – è resistente persino all’antibiotico di ultima generazione ‘colistin'”. E’ stato definito dagli esperti “il batterio degli incubi”, che in alcuni casi può arrivare ad uccidere il 50% delle persone che ne vengono contagiate.”La razza letale di escherichia coli – spiegano i media Usa – è stata successivamente individuata in altre zone dell’Europa”. Gli scienziati stanno cercando di capire se l’infezione si è diffusa tra amici e parenti della vittima.