Chiara Ferragni, ore di attesa mano nella mano con Fedez

“Abbiamo trascorso tutta la giornata in ospedale dopo la visita di controllo perché il liquido amniotico era più basso del previsto… Dopo aver concluso il monitoraggio siamo tornati a casa. Sono così contenta che Fedez e i miei amici mi abbiano fatto ridere e non spaventare… E che mia mamma stia arrivando a Los Angeles”. Chiara Ferragni intimorita si confida sui social davanti al parto imminente.

C_2_articolo_3128157_upiImagepp

E’ una Chiara più sensibile, umana e dolce che mai quella che si racconta su Instagram. Ha trascorso una giornata in clinica sottoposta al monitoraggio. Il parto si avvicina e le paure della futura mamma crescono, ma per fortuna il fidanzato le sta accanto e la fa sentire serena. Fedez infatti ha fatto del suo meglio per non farla spaventare, persino giocando con il tracciato. “Amo così tanto questo ragazzo” dice la Ferragni. Poi quando il pericolo è passato e può lasciare l’ospedale scrive ai follower: “Sono così contenta di essere a casa, Leo aspetta di crescere ancora un pochino”. E poi ancora si sottopone a una maschera rilassante al viso e scrive: “E’ stato un lungo lunedì. Sono così contenta di essere a casa”. Intanto aspetta di riabbracciare la mamma Marina che dall’Italia porterà tutto il sostegno per la futura mammina.

Bimbo nasce senza rompere il sacco amniotico: accade ogni 80mila nascite

Nascere con la camicia. Un caso raro, un’opportunità quasi unica nella vita anche per i medici che vedono venire al mondo nuove vite ogni giorno: nella clinica di Santa Casa de Misericórdia a Barretos, in Brasile, un bimbo è nato all’interno del sacco amniotico ancora intatto.

image-85-690x300

Un evento che avviene una volta ogni 80mila nascite e che ha commosso anche i dottori che hanno assistito al parto e non hanno perso l’occasione di immortalare la scena: nel filmato si vede il piccolo rannicchiato all’interno della sua “bolla” in attesa di salutare, con il suo primo vagito, il mondo. È bastato un taglietto col bisturi da parte del chirurgo e il piccolo è sbucato fuori da quella che è stata la sua “casa” per nove mesi. Quello avvenuto in Brasile è un evento sporadico perché il sacco amniotico di norma si rompe poco prima del parto, in quella che è generalmente indicata come “la rottura delle acque”. Proprio per la sua rarità le immagini del bimbo hanno già fatto il giro del mondo e sono state viste on line da oltre 7 milioni di utenti.