Alda D’Eusanio e la lite con Fabrizio Corona: «Andrebbe tolta la libertà di parola. Lancia mutande dalla finestra…»

Corona chiede scusa? Riterrebbe nella normalità delle persone educate, quindi non credo proprio che lo farà”. Alda D’Eusanio è ancora arrabbia per la lite televisiva a “stasera Italia…” con Fabrizio Corona, da poco in libertà e con la possibilità di usare social e rilasciare interviste: “Vorrei che la gente smettesse di scambiare questa persona per un eroe – ha dichiarato a “Vero” – Inviterei tutti a fare una serie riflessione su questo punto, gli eroi sono ben altri”.

fabrizio-corona-alda-d-eusanio-1017186

L’accusa di Corona alla D’Eusanio di avergli “leccato il c .. o per cinque anni!” non è la sola cose che l’ha fatta arrabbiare: “E’ che, nonostante gli sia stata ridata la libertà di parola, ha dimostrato di essere una persona a cui questa libertà andrebbe tolta quasi a vita, considerato il linguaggio che utilizza. Poi è stato disonesto perché ha detto una grande menzogna: infatti, in tutta la mia vita Fabrizio lo avrò visto al massimo tre volte. Due volte a casa di Lele Mora e un’altra volta a Roma, ma non ricordo in quale occasione.
Tengo a ribadire che con Corona non ho mai avuto rapporti di nessun genere, perché rientra in quel tipo di persone con. cui preferisco non avere a che fare. Trovo paradossale che mi accusi di essere stata lecchina nei suoi confronti: non mi sono comportata in un certo modo con persone che lo meritavano e lo avrei fatto con uno che lancia le mutande dalla sua stanza alle ragazze che l’aspettano per strada”.

Alda D’Eusanio choc in tv a un disabile: “Mamma mia, quella non è vita”

      Alda DEusanio, disabile, la vita in diretta,gossip,news,notizie,vip,tv,Max Tresoldi Imbarazzo a “La Vita in Diretta” dopo la dichiarazione choc di Alda D’Eusanio a margine di un collegamento con Max, svegliatosi da un coma lungo 10 anni: “Quella non è vita, mamma se dovesse accadere a me non fare come la mamma di Max”. PAROLE PESANTI Quelle di Alda D’Eusanio, ospite negli studi de “La vita in diretta”, subito dopo un collegamento in diretta che ha mostrato la storia di Max Tresoldi, ragazzo che è rimasto in vita dopo un coma durato lungo 10 anni e che, al suo risveglio, ha perso le funzioni vitali più importanti, come la capacità di riuscire a deambulare correttamente e la capacità di parlare. Franco Di Mare, in studio a fare da moderatore, non credeva alle sue orecchie quando, al termine del servizio, la D’Eusanio ha commentato così: “Quella non è vita. Rivolgo un appello pubblico a mia madre, se dovesse accadermi quel che è accaduto a Max, non fare come sua mamma. Tornare in vita senza poter essere più libero, soffrire ed avere uno sguardo come il suo, non è vita.” Il video della puntata IMBARAZZOFranco Di Mare, che si è subito dissociato dalle parole della D’Eusanio. Al ritorno in studio, dopo la pubblicità, Alda D’Eusanio non era più presente e Di Mare e Paola Perego ritornano in collegamento con la famiglia di Max Tresoldi. La madre, Lucrezia, risponde a tono: “Voglio dire a quella signora che io non ho riportato in vita mio figlio, mio figlio è sempre stato in vita. E la sua vita è bella così com’è”