Pelle abbronzata? Non nel 2016: ecco la nuova moda da spiaggia per le donne

Estate vuol dire abbronzatura? Non per la stagione 2016. Sembra che la mania di avere la pelle scura e dorata sia passata di moda lasciando spazio al mantenimento del pallore invernale. Sono sempre più le donne, soprattutto le più mature, che decidono di proteggersi con schermi totali, cappelli e ombrelloni.

trucco-con-abbronzatura-640x320

Rughe, macchie e rischi legati all’esposizione sono tra i principali dissuasori, certo è che secondo il sito Cougaritalia.com sono sempre meno le donne al sole. Il 36% delle intervistate, come prevedibile, ha paura dei raggi Uv e per nessuna ragione al mondo esporrebbe viso e pelle a invecchiamento precoce, il 31% teme invece di rovinare lo sguardo con fotocheratite e fotocongiuntivite, il 23% adora le nottate folli e preferisce dormire al mattino piuttosto che andare in spiaggia, il 17% delle intervistate ha dichiarato che il pallore può essere considerato un simbolo di nobiltà, mentre il 13%  ha ammesso che non si sdraia al sole per paura di non reggere il confronto con le più giovani in bikini.  I motivi sono i più disparati, ma certo è che la mania del sole e dell’abbronzatura sembra sparire con gli anni.

Selfie terribilmente brutti: ecco quando è meglio evitare di scattareuna foto

framing-is-importantIl selfie è una mania che si è sviluppata negli ultima anni con una velocità impressionante. Nessuno di noi è riuscito a resistere al richiamo e, nelle più disparate situazioni si è ritrovato a scattarsene uno.

watch-out-for-kids-too

Molte volte, però, qualcosa va storto e allora il nostro selfie di trasforma in una foto ironica, un contenuto divertente e virale, un epic fail.

“Sono troppo grassa per voi?”, il duro post della commessa di H&M sulle taglie del negozio

Una dipendente di H&M prova un paio di pantaloni del negozio in cui lavora, ma qualcosa va storto. Ruth Clemens ha provato quella che doveva essere la taglia 48 di un paio di jeans, ma come mostra lei stessa in un selfie, poi pubblicato su Facebook, i pantaloni sono visibilmente troppo piccoli.

13428025_10154209496612482_4149240048216435239_n

La taglia 48 è la più grande presente in negozio, ma è decisamente ben lontana dall’essere una effettiva 48. Ruth ha così voluto far presente il problema alla casa di moda con un post sui social che è stato condiviso oltre 8 mila volte. «Cara H&M sono una taglia 44, occasionalmente una 48, così ho deciso di provare i pantaloni della taglia più grande, sicura che sarebbero entrati, invece non è stato così», scrive sulla sua pagina Facebook, «Non sono sovrappeso, non sono particolarmente alta o bassa e la mia corporatura è media. Perché stai facendo taglie non veritiere? Sono troppo grassa per la moda low cost?». Il post è stato decisamente duro ma non è tardata ad arrivare la risposta di H&M: «Siamo spiacenti per la tua esperienza negativa, il nostro interesse è far trascorrere momenti piacevoli a tutti i nostri clienti. Facciamo abbigliamento per ogni corporatura, ma i tagli possono variare a seconda del modello e del tessuto. Apprezziamo la segnalazione e provvederemo a risolvere».

Vuole migliorare la sua vita sessuale ma si ustiona: ecco cosa ha inserito nel suo corpo

Credeva che utilizzando delle particolari pietre avrebbe aiutato i suoi muscoli pelvici, in realtà il suo esperimento finisce molto male. Rebecca Jane Stokes è una scrittrice di 32 anni, di New York e ha provato a rafforzare i suoi muscoli pelvici, che con il tempo naturalmente tendono a perdere elasticità, inserendo delle uova di pietra acquistate su Etsy nella sua vagina.

353C4D8D00000578-3635885-image-a-2_1465843259554_15154941

«Ho pensato che sarebbe stata una buona idea allenare la vagina prima di incontrare il mio attuale compagno per un incontro sessuale», ha raccontato la donna al Daily Mail, ma qualcosa è andato storto: «Le ho bollite per 4-5 minuti ed ho aspettato altri 4-5 minuti prima di utilizzarle. Immaginate di spingere un uovo caldo nel vostro corpo, è stato terribile». Rebecca è rimasta ustionata ma non si è voluta arrendere. Con il tempo ha imparato a usarle e dopo la bollitura le ha inserite in congelatore. Oggi ammette che lo strumento è efficace ed è felice dei suoi risultati.

Fare sesso è antiage

Gli effetti benefici sono tanti, perché il sesso costituisce una parte importante della nostra vita, in grado di influire positivamente sull’umore e sulla salute. Fare l’amore costituisce una vera e propria ginnastica dal corpo allo spirito. Impara a coltivare la passione e prenditi cura dei tuoi bisogni: sarà uno stimolo positivo per la coppia e… per te stessa!

C_2_articolo_3012038_upiImagepp

ENERGIA PER IL CUORE – Fare sesso allena il sistema cardiocircolatorio. Per il cuore e le arterie si tratta di una ginnastica in grado di aumentare le capacità aerobiche e allenare i muscoli, mantenendoli sodi e tonici. Essere curiosi ci aiuta, perché sperimentando nuove posizioni è possibile fare esercizio, migliorare l’equilibrio e stimolare anche i muscoli che di solito non utilizziamo.

UMORE AL TOP – Fra le lenzuola sudiamo, ci muoviamo e ci fondiamo con l’altro, corpo e mente. Il risultato è un’armonia profonda. Il sesso stimola le endorfine e migliora l’umore combattendo ansia, depressione e stress. Secondo gli studi costituisce un’attività in grado di liberare le emozioni e aiutarci a superare i momenti critici di stress, soprattutto quando al nostro fianco è presente una persona per cui sentiamo totale fiducia.

PELLE BELLISSIMA – Sai che i periodi di astinenza possono incrementare cali dell’umore e sintomi di nervosismo? Al contrario, quando facciamo sesso grazie al movimento ritmico del bacino sollecitiamo i muscoli della colonna vertebrale, esercitando flessibilità e favorendo il rilassamento. Secondo gli studi, avere una vita sessuale felice contribuisce a rallentare la formazione di rughe e mantiene giovane i tessuti, migliorando l’elasticità.

PIÙ FELICI – Secondo i dati di un’indagine effettuata in Germania, il 60% delle donne con problemi di emicrania e mal di testa trova sollievo dopo un rapporto sessuale. Basta con le scuse! Lasciarsi andare ai piaceri dell’amore aiuta a superare ansia e agitazione, ha un effetto antidolorifico e contribuisce all’abbassamento della pressione sanguigna, migliorando le nostre performance di fronte a situazioni stressanti. Insomma, grazie a una vita sessuale felice siamo più vitali, viviamo meglio gli anni che passano e ci sentiamo più giovani: una scommessa di benessere, ogni giorno.

Preoccupato per la prova costume? I risultati che non ti aspetti dal bricolage

L’estate è alle porte e la temuta prova costume è ormai dietro l’angolo. Anche se non ci pensiamo, molti lavori fai da te per preparare casa e giardino all’estate permettono di consumare calorie e rimettersi in forma.

839200Anche se non è tra le attività per rimettersi in forma a cui si pensa per prima, il bricolage è un’opportunità per dimagrire oltreché per migliorare l’ambiente in cui si vive e creare oggetti utili e belli. Secondo un sondaggio condotto su un campione di italiani da ManoMano.it, il più grande marketplace di prodotti per fai da te e giardinaggio, solo un quinto degli intervistati si rimette in forma con attività di bricolage, mentre il 36,1% dà la preferenza a fitness e palestra, il 18% al jogging, l’11,5% al nuoto. Eppure il 31,1% prevede di riverniciare una stanza di casa, il 21,3% si dedicherà all’orto e il 19,7% ha in programma di gonfiare la piscina per l’estate. Di seguito alcune proposte di attività divertenti e utili per bruciare calorie senza quasi accorgersene, con in più il risultato finale di un nuovo progetto realizzato per trascorrere un’estate ancora più piacevole.

1. Costruire una staccionata per il giardino
Calorie bruciate all’ora: 476
Montare una recinzione è un lavoro davvero estenuante tanto quanto appagante; basta chiedere a chiunque abbia mai impugnato una scavatrice o un palanchino per estrarre le rocce. Il ritmo intenso di questa attività permette un allenamento completo di braccia, schiena e spalle. Inoltre, quando si mescola il cemento per stabilizzare la recinzione, si bruciano più di 550 calorie all’ora.

2. Pulire le grondaie
Calorie bruciate all’ora: 397
Salire e scendere le scale rafforza i muscoli del polpaccio e quelli dei glutei, inoltre l’equilibrio richiesto impegna e coinvolge i muscoli dell’interno coscia, delle braccia e della schiena. Notate qualche tegola allentata mentre siete lì su? Se aggiungete qualche lavoro sul tetto aumenterete le calorie bruciate a 476 all’ora.

3. Piantare il prato
Calorie bruciate all’ora: 379
Ripulire il terreno e seminare avvantaggiano il corpo in due modi: in primis permette di eliminare le tossine attraverso il sudore (attività cardiovascolare che migliora anche il funzionamento del cuore) e in più rafforza i muscoli di braccia, spalle e cosce. Lo stesso vale per altri progetti di cantiere con la pala, come scavare canali d’irrigazione o piantare alberi.

4. Gonfiare una piscina
Calorie bruciate all’ora: 200
Per tutti coloro che cercano un’attività divertente e facile che coinvolga anche i più piccoli, la piscina gonfiabile potrebbe essere un’ottima soluzione. In alternativa al solito compressore, il mantice risulta molto meno complicato ed utile per perdere calorie; in questo modo metterete in moto i muscoli di gambe, braccia e addome ed avrete così una versione alternativa dell’ellittica.

5. Coltivare l’orto
Calorie bruciate all’ora: 357
Il detto “Si raccoglie ciò si semina” è particolarmente azzeccato per questa attività: sfruttare il raccolto dell’orto sarà vantaggioso sia per la vostra tavola che per il corpo. Portare annaffiatoi, sacchi di concime e attrezzature rinforza i bicipiti; accovacciarsi e fare affondi per piantare o raccogliere frutti giova ai muscoli posteriori di cosce e glutei.

6. Costruire una casetta sull’albero
Calorie bruciate all’ora: 595
Chi non ha sognato da bambino una casetta in legno sull’albero? Bene, è tempo di rendere questo sogno realtà e, nel mentre, rimodellare il corpo. I lavori di carpenteria, come questo, consistono nel trasporto di legname, uso di martelli ed installazione del prodotto terminato. Tutte queste attività permettono di tonificare braccia e schiena. Se volete massimizzare il consumo di calorie tagliate le assi di legno a mano; vi darà molta più soddisfazione!

7. Verniciare una stanza
Calorie bruciate all’ora: 357
Si sa, l’estate porta cambiamento; quale miglior occasione per dare una nuova luce al vostro bagno o cambiare tonalità dell’esterno di casa? Dagli squat allo stretching, maneggiare un rullo di vernice rafforzerà tutti i principali gruppi muscolari, in particolare quelli di cosce, tronco e spalle.

Le piante per la bellezza della tua pelle

Scopri il decalogo delle piante in grado di aiutare la salute della pelle. Bellezza naturale giorno dopo giorno, senza stress.

iperidrosi-e-salvia_8019642753

1 ORTICA – Sfrutta la bella stagione per raccogliere mazzi d’ortica: è ottima in cucina e potrai farla seccare a testa in giù, per il tonico fai da te o una tisana depurativa.

2 BARDANA – Grazie al potere drenante la bardana aiuta il lavoro del fegato, favorisce l’eliminazione delle tossine e possiede un effetto sebonormalizzante.

3 ACHILLEA – Utile contro foruncoli e acne, il decotto a base di achillea può essere utilizzato come impacco sulla pelle irritatata e arrossata.

4 VIOLA DEL PENSIERO – L’infuso di Viola Tricolor, utilizzabile anche come impacco, aiuta in caso di dermatite, acne e psoriasi, è ricco di vitamina C e favorisce la diuresi.

5 MALVA – Noto rimedio della nonna contro gengiviti e infiammazioni, la malva dona sollievo alle irritazioni e costituisce la base per un tonico naturale efficace e semplice, a cui aggiungere una goccia di olio essenziale di lavanda.

6 CALENDULA – Accelera la guarigione della pelle, combatte acne e ustioni, cura le infiammazioni: la calendula può essere utilizzata sotto forma di infuso, pomata o tintura madre.

7 CAMOMILLA – Grazie all’azione antinfiammatoria, la camomilla calma e dona sollievo alla pelle arrossata. Ti è avanzato l’infuso? Trasferisci il liquido in una bottiglietta: aggiungi una goccia di tea tree oil oppure mezzo cucchiaino di aceto o latte (se hai la pelle secca) e avrai un tonico naturale, da conservare per qualche giorno in frigo.

8 ROSMARINO – Secondo le ricerche il profumo del rosmarino combatte la stanchezza e favorisce la rigenerazione cutanea. Se trascorri lunghe ore al computer tieni una piantina nelle vicinanze.

9 ALOE – Preziosa per la salute della pelle, il gel di aloe applicato sulle scottature immediatamente aiuta la guarigione. È adatto anche per la cura quotidiana dell’epidermide: provalo con una goccia d’olio, da spalmare dolcemente su viso e collo.

10 ROSA CANINA – La rosa canina è ricchissima di vitamina C e antiossidanti: un rimedio in grado di combattere i radicali liberi e rafforzare le difese immunitarie. Impara a riconoscerla e vai a raccoglierla, le aree verdi sono ricche dei suoi cespugli.

Tatuaggi su 7 milioni di italiani, lʼIss avverte: sottostimate le complicanze

Tredici italiani su cento hanno almeno un tatuaggio sulla pelle. In tutto i tatuati nel nostro Paese sono sette milioni, soprattutto donne, pari al 13,8% del totale. A “disegnarsi” la pelle sono invece l’11,7% degli uomini. Ad avere complicanze o reazioni negative risulta che siano il 3,3%, ma il dato appare sottostimato a quello reale.

tatuaggi-di-belen

A fare i calcoli per tratteggiare l’identikit degli amanti del tatto è l’Istituto superiore di sanità. Le complicazioni che si segnalano più frequentemente, secondo lo studio Iss, sono dolori, granulomi, ispessimento della pelle, reazioni allergiche, infezioni, pus. E, se tanti sono quelli che soffrono di qualche malessere collegato alla scelta di tatuarsi, tanti sono anche quelli che si pentono della decisione. Il 17% non lo rifarebbe e oltre il 4% ha già deciso di sottoporsi a trattamenti per cancellare un disegno che non vogliono più.
Il 7,2% dei tatuati ha meno di 18 anni, sempre secondo il rapporto dell’Istituto superiore di sanità. E diversi sono i gusti tra uomini e donne: i primi preferiscono tatuarsi braccia, spalle e gambe, le seconde soprattutto schiena, piedi e caviglie. Il 76,1% si rivolge a un centro specializzato e il 9,1% a un centro estetico, ma il 13,4% del totale va fuori dai centri autorizzati.

Costume da bagno vecchio e fuori moda? Ecco come riciclarlo

Vecchi e fuori moda, molti costumi verranno gettati in vista della nuova moda estiva, ma quello che non tutte sanno è che possono essere riciclati in modo intelligente. I costumi da bagno possono trovare una nuova vita attraverso usi alternativi a quelli da spiaggia. Alcuni modelli possono diventare dei reggiseni sportivi perfetti per la palestra o per fare attività fisica.

Rihanna-moda-mare-estate-2013-9

I costumi interi possono essere modificati e adattati a bikini, mentre in alcuni casi è bene tenere i vecchi costumi per le promozioni che vengono fatte nel periodo estivo. Spesso accade che i negozi facciano sconti se viene portato indietro un costume vecchio negli store. I costumi interi possono trasformarsi in costumi a fascia, mentre per tutti quelli con decorazioni ormai fuori moda basterà aggiungere dettagli, spille e glitter per farli stare più al passo con i tempi.

Qual è il momento giusto per fumare? Le donne devono fare attenzione

Non è semplice smettere di fumare ed è bene scegliere il momento giusto. Per le donne la situazione perfetta ha a che fare con il proprio ciclo perché in età fertile è preferibile seguire i flussi ormonali e le mutazioni endocrine. Per resistere meglio alla tentazione di nicotina è bene dire basta nella fase che precede il ciclo mestruale.

100779633

Secondo una ricerca dell’Università della Pennsylvania, le donne dovrebbero sfruttare i periodi in cui i valori di progesterone sono più elevati, quindi prima del ciclo. Sandro Viglino, Vice Presidente nazionale dell’AOGOI, ha commentato sollevando qualche obiezione: “Nella fase luteinica, che segue l’ovulazione e precede la mestruazione, in alcune donne è esperienza clinica comune rilevare invece un’accentuazione della ricerca dei piaceri voluttuari, come maggior assunzione di dolci o alcolici, o di un maggior desiderio sessuale. Si tratta di un paradosso apparente, visto che la fisiologia ormonale suggerirebbe il contrario come riporta la ricerca. In altre invece è facile osservare calo dell’umore, irritabilità e altri sintomi della classica sindrome premestruale. Appare quindi difficile correlare la dipendenza e l’eventuale abbandono del vizio del fumo con i cicli ormonali”.