Le scottature solari e i rimedi naturali

Vita-da-spiaggia-i-consigli-beauty-di-cui-non-puoi-fare-a-meno-638x425Le scottature da troppa esposizione solare sono all’ordine del giorno nella calda stagione, soprattutto per pelli chiare e delicate. Per alleviare questo fastidioso problema i rimedi naturali, quelli della nonna per intenderci, funzionano sempre. Almeno tre gli esempi a portata di… dispensa.

L’aloe vera: si trova in farmacia o al supermercato. L’aloe è una pianta già nota anticamente per le sue proprietà miracolose, ed è diventata di “moda” negli ultimi anni. Tra le sue proprietà c’è proprio quella di essere un ottimo cicatrizzante e rinfrescante. Quindi stendendo un leggero strato sulla pelle si proverà subito una piacevole sensazione di fresco e anche la scottatura si attenuerà.

L’uovo: precisamente la chiara montata a neve. Una volta montata va spalmata sulle bruciature e aspettate che inizi a seccarsi. A quel punto, dopo una doccia tiepida (o semplicemente togliendo la chiara con dell’acqua) la pelle sarà più morbida, liscia e il bruciore sarà quasi sparito.

La patata: forse non tutti sanno che è un’ ottima soluzione per curare le scottature in generale. Contiene la solanina, che non permette che si formino le bolle d’acqua e dà sollievo immediato al bruciore. Applicatene una fetta sui punti critici e lasciatela per una ventina di minuti, oppure grattugiatela e lasciate agire il succo sulla parte dolente.

Barbara Snellenburg non rinuncia al tricolore

Barbara-Snellenburg-blusa-AnnaRita-N-gonna-Odi-et-Amo-borsa-CoccinelleLa foga dei Mondiali ha già contagiato tutti. Su Facebook, Instagram e Twitter è tutto un proliferare di foto a tema: chi sfoggia le unghie verdi bianche rosse, chi la maglia azzurra, chi pietanze tricolore.
Anche le showgirl straniere sono contagiate dalla febbre italiana.
Da Ana Laura Ribas che si sente doppiamente coinvolta per le sue origini brasiliane, a Belen Rodriguez che dichiara mezzo cuore argentino e mezzo italiano, a Barbara Snellenburg che sfoggia un creativo outfit tricolore, scusandosi di avere l’arancione dell’Olanda dentro.
Un’accoppiata che in tempo normale nessuno avrebbe mai osato, temendo l’effetto “mi vesto al buio”, in questo contesto diventa addirittura intrigante e motivo di orgoglio. Aggiungi qualche bandierina dell’Italia e il gioco è fatto: cool, social, condivisibile.
La blusa di Barbara, in pizzo macramé di cotone e scollo tondo arricchito da un’ applicazione di fiori, è di AnnaRita N (190 euro). La gonna dalla fantasia verde, in broccato, è di Odi et Amo (179 euro), mentre la tracolla rossa è una Coccinelle (160 euro).

Cellulite, l’allarme dai medici: “I fanghi d’alga possono nuocere alla salute”

indexLa cellulite è il nemico numero uno di tutte le donne, soprattutto con la prova costume alle porte. Molti i rimedi per combatterlo, ma alcuni sembrano essere pericolosi per la salute. I fanghi di alga possono aiutare ad eliminare il fastidioso effetto “buccia d’arancia”, ma oltre a non essere una soluzione efficace posso anche fare male.
«La cellulite è un problema legato ad un disturbo del microcircolo e non si risolve certo con l’applicazione del fango sulla pelle. Chi ha problemi notevoli non può certo risolverli in questo modo», sostiene a Dottoressa Maria Grazia Caputo, medico estetico presso l’ambulatorio di medicina estetica dell’ospedale Fatebenefratelli.
La dottoressa aggiunge poi che i falghi possono causare problemi, anche grave, alla salute di donne in gravidanza, a chi ha una pelle sensibile o a chi soffre di isfunzioni tiroidee. «In soggetti sani questo prodotto non dovrebbe costituire un problema. Al contrario, se presenti, alcune patologie potrebbero essere esasperate. In persone con pelle sensibile e iperreattiva, infine, possono manifestarsi delle reazioni irritanti che potrebbero assumere proporzioni più rilevanti».

Tintarella, l’allarme degli esperti: “Le creme solari non proteggono dal rischio di cancro”

costumi-calzedonia-estate-2013-21Le creme solarti non mettono al riparo dal cancro alla pelle. In questi giorni di prime fughe al mare e tintarelle gli esperti mettono in guardia i patiti dell’abbronzatura.
Un nuova ricerca ha mostrato che le protezioni solari non sono sufficienti a combattere gli effetti negativi dei raggi ultravioletti del sole.
Per limitare i rischi bisogna indossare cappelli, vestirsi e ovviamente non esporsi durante le ore più calde.  Bisogna poi evitare categoricamente le scottature, anche con una sola, avvertono gli scienziati, può alterarsi il DNA della pelle e dare origine nel tempo a forme di melanoma.

Rihanna fa impazzire i fan per la presentazione di “Rogue”, il suo nuovo profumo

20140605_71257_99_422230_000005hOrmai è una superstar e trecentosessanta gradi e gli affari di Rihanna non si fermano certo alla musica. La cantante infatti è impegnata nel cinema, con alcune prove da attrice, e nella moda: a Parigi
è stata praticante travolta dai fan da Sephora, sugli Champs-Elysées di Parigi, per festeggiare il lancio di Rogue, il suo nuovo profumo.

Tratti forti per occhi, labbra e sopracciglia: quest’anno spopola lo stile di Frida Kahlo

pixnama_com_a03c03252b3919e9893c901ea48a5c87_farapix_com_82d2fda4ecd2c8b9ca25fa69a3125e75_green_makeup-2_thumbTutti pazzi per Fida Kahlo e per il suo look. L’artista messicana quest’anno non è protagonista solo di una mostra che si tiene a Roma, alle Scuderie del Quirinale, ma si è trasformata in icona di stile per attrici e modelle. 
Tra queste ultime, una è Cara Delevingne, sorella di Poppy, regina delle passerelle e del glam. Ebbene, in quanto a make up la bella Delevingne si ispira spesso alla pittrice latino americana e al suo trucco folk. Le sopracciglia vengono accentuate, gli occhi colorati da ombretti sgargianti, le guance sottolineate da pennellate di blush e la bocca resa sensuale dal rossetto rosso.  Per un beauty alla Kahlo per prima cosa bisogna rendere più folte le sopracciglia. Avete passato una vita a depilarle ed avete delle perfette e sottili ali di gabbiano? No problem, le matite per sopracciglia sono quello che fa per voi. Shisheido ne propone in varie tonalità, così da avvicinarsi il più possibile al vostro fototipo. Per seconda cosa scegliere bene l’ombretto: che sia smoky o su tonalità più decise, l’importante è che sia evidente e ben abbinato al colore degli occhi.  Chanel, in quanto a scelta potrebbe essere un’ottima soluzione. Dopodiché si passa al blush, dettaglio fondamentale di un vero look folk. Il colore va scelto in base all’incarnato. Clinique per questa primavera-estate ne propone quattro diverse nuances, in una confezione molto flower. In ultimo le labbra, rosse e sensuali. Il rossetto perfetto? Il Collistar Mille Baci, della capsule firmata da Antonio Marras. Non è solo intenso e con fattore di protezione, ma anche un oggetto da collezione.

Perdere peso senza fatica? Ecco la ‘dieta del ghiaccio’

imagesEcco il nuovo segreto per perdere peso con il minimo sforzo: la dieta del ghiaccio.   Secondo il gastroenterologo del New Jersey Brian Weiner, infatti, è un vero amico della linea poichè aiuta a bruciare calorie senza farne assumere di aggiuntive. Come riporta The Atlantic, Weiner, il quale ha anche scritto un e-book dal titolo ‘The ice diet‘, afferma che i presupposti della nuova dieta sono due: in primo luogo, il nostro corpo consuma calorie per sciogliere il ghiaccio, e inoltre non assumiamo calorie aggiuntive.  Non solo, ma consentirebbe anche di aumentare il senso di sazietà. Secondo i calcoli del gastroenterologo, l’ingestione di un litro di ghiaccio al giorno non ha controindicazioni, e anzi permette di bruciare circa 160 calorie. Ovviamente non mancano gli scettici: il fisico Andrew Jones, per esempio, afferma che non si tratta di un sistema efficace. A suo parere, se mangiando un chilogrammo di ghiaccio si bruciano 117 calorie, per bruciare le 3.500 calorie necessarie a perdere mezzo chilo di peso, bisognerebbe consumarne 30.

Dieta Dukan dei 7 giorni, la scala nutrizionale per tornare in forma senza troppe rinunce

donna-a-dietaLa dieta Dukan è il regime dimagrante più famoso degli ultimi anni, ma è probabilmente troppo impegnativo da seguire con costanza per chi non ha un problema di peso serio o chi non ha voglia di rinunciare a una cena in compagnia almeno una volta a settimana. Per andare incontro alle esigenze dei più pigri, l’ex medico Pierre Dukan ha delineato la dieta Dukan dei sette giorni, pensata per chi ha un sovrappeso al di sotto dei 15 chili e non ha troppa fretta di perderli. La dieta si basa sul principio della scala alimentare, nel senso che ogni giorno si raggiunge un gradino più alto aggiungendo un gruppo di alimenti, fino ad arrivare alla domenica, in cui uno dei pasti è libero.
Questo lo schema: 

LUNEDÌ È il giorno delle proteine pure in quantità illimitata. Per chi ha già sperimentato la dieta Dukan, si tratta degli alimenti tipici della fase d’attacco – carni magre, frattaglie, pesci, pollo, affettati magri, uova, proteine vegetali, latticini magri – più un cucchiaino di crusca di avena, un litro e mezzo di acqua da consumare durante la giornata e venti minuti di passeggiata veloce;
MARTEDÌ Agli alimenti del giorno precedente si aggiungono verdure in quantità, ma sono vietati gli amidacei;
MERCOLEDÌ Agli alimenti del martedì si aggiunge un frutto (no a banane, uva, ciliegie e frutta secca);
GIOVEDÌ È il giorno del pane, 45 grammi di semintegrale o integrale;
VENERDÌ Agli alimenti già inseriti in precedenza si aggiunge una porzione di formaggio (40 grammi) e i minuti di passeggiata passano a 45;
SABATO Il sesto giorno è quello degli amidacei (220g di pasta integrale cotta, 125g di pasta normale cotta, 200 gr di cuscus di polenta, 220 gr di lenticchie, fagioli, piselli, ceci, 125 gr di riso bianco, 220 gr di riso integrale) che costano anche 60 minuti di camminata;
DOMENICA È il giorno del pasto della festa. A pranzo o cena si può mangiare tutto ciò che si desidera, senza esagerare o fare bis. L’altro pasto segue lo schema del venerdì e dopo quello libero si deve passeggiare un’ora.