Elettra Lamborghini diventa una cantante, primo singolo esplosivo per l’ereditiera

Elettra Lamborghini debutta nel mondo discografico con “Pem Pem”, un singolo spumeggiante che aspira a scalare la classifica dei tormentoni estivi. Bella, formosa, ricca, simpatica e intelligente, in questi anni è riuscita a conquistare migliaia di fan in tutto il mondo grazie ai social network.

3525121_0930_collage_2018_02_03

L’influencer aveva persino rifiutato la partecipazione a “L’Isola dei Famosi” sperando di lanciare la sua carriera musicale. Nei mesi scorsi ha partecipato alla registrazione del remix di “Lamborghini”, uno dei singoli estratti dal Gentleman, mentre il suo brano “solista” è stato rilasciato oggi dopo essere stato presentato per la prima volta live il 22 gennaio durante l’half-time show NBA allo Staples Center di Los Angeles.
Elettra Lamborghini ha poco più di vent’anni, si è anche fatta conoscere per la sua partecipazione al Gran Hermano VIP (in pratica la versione spagnola del Grande Fratello) e per aver partecipato al docu reality Super Shore.

Lite tra Barbara D’Urso e Federica Panicucci? Ecco la frase che spiazza tutti

Capodanno Canale 5, dopo la frecciatina lanciata in diretta contro Federica Panicucci, Barbara D’Urso sorprende tutti con delle parole inattese nei riguardi della presentatrice di Mattino 5. Ecco cosa pensa di lei… Arriverà la risposta della collega?

photostudio_1513851928797-758x426 (1)

Da tempo immemore, oramai, tra Barbara D’Urso e Federica Panicucci pare che i rapporti non siano del tutto distesi: entrambe le presentatrici ottengono con i rispettivi programmi ascolti ragguardevoli e sono seguitissime sui social, anche se lo stile di conduzione è quasi agli antipodi.
Sarà per questo motivo che si vocifera che le due neanche si salutino nei camerini di Cologno Monzese?
Oppure la presunta rivalità dipende dal fatto che Jeremias Rodriguez, la sorella Cecilia e Ignazio Moser hanno snobbato l’ospitata a Pomeriggio 5 mentre hanno di gran lunga accettato quella a Mattino 5?

Qualcosa, in ogni caso, sta cambiando da parte di Carmelita, nonostante la Panicucci le abbia scippato il ruolo di padrona di casa del Capodanno di Canale 5. Quest’anno, infatti, Mediaset ha scelto il volto di Mattino 5 piuttosto che la collega forse per portare un po’ di novità con l’arrivo del 2018.
Al settimanale Oggi Barbarella ha usato però parole più che distensive nei confronti della bionda conduttrice, anzi sin troppo cariche di stima… Siete sotto choc anche voi? Ebbene al magazine ha fatto sapere:
“Non so se mi detesta. E se fosse, non capirei davvero il perché. A me è simpatica e ritengo che sappia fare bene il suo lavoro”.
A questo punto c’è da chiedersi se Federica Panicucci ricambierà quanto prima i complimenti oppure se tirerà dritto per la sua strada.
Alla luce delle ultime dichiarazioni della mitica Dottoressa Giò, ci auguriamo di vedere presto Barbara D’Urso e Federica Panicucci nello stesso studio e avere così la certezza che invidia e competizione non appartengono loro.

“Stiamo facendo un hard”, Canalis e Corvaglia in lotta sul divano

In un video postato da Elisabetta Canalis su Instagram si può vedere una scena piuttosto animata, che ha come protagonista l’ex velina con l’amica di sempre, Maddalena Corvaglia. La Canalis scrive anche: “Ha iniziato lei”.

3432275_1733_canaliscorvaglia

La lotta sul divano è senza esclusione di colpi. Le due si infliggono le peggiori punizioni, come annusare l’una il piede dell’altra, ma l’atmosfera è piuttosto allegra.
Alla fine la Corvaglia se ne esce con una sorpresa: “Stiamo girando un video porno” e giù risate. Le due vengono riprese con uno smartphone da un anonimo spettatore della simpatica scenetta.

Barbara D’Urso: “Che orgoglio il picchetto d’onore per me”. Ira polizia e lei rimuove il video da Instagram

Ha suscitato polemiche il video postato dalla conduttrice tv Barbara d’Urso in cui si vedono alcuni agenti della Polizia schierati nel cortile della Questura di Milano in occasione di una sua visita. Secondo quanto riportato da alcuni media, si sarebbe trattato di un picchetto d’onore, ma dalla Questura precisano che «non è affatto così». «Si trattava solo di un cambio turno e i ragazzi si sono messi in posa per fare una foto, non certo per fare un picchetto».

3376620_1357_picchetto3 (1)

Sarà, ma la conduttrice tv che aveva pubblicato il video si è affrettato a rimuoverlo quando però ormai la frittata era fatta. Molte testate lo avevano infatti già copiato ed è quello che qui vi proponiamo dove si sente la presentatrice tv dire “che orgoglio, ragazzi”.
Tuttavia c’è chi non ha gradito il video. Il Movimento dei poliziotti democratici e riformisti ha scritto una lettera aperta di protesta al Capo della Polizia, Franco Gabrielli. «Chiediamo a lei Sig. Capo della Polizia se è lecito predisporre un picchetto d’onore per la visita di una conduttrice televisiva presso la Questura, per quanto brava, simpatica, famosa e bella questa signora possa essere». «Oggi la Polizia di Stato è su tutti i siti web e i giornali italiani non per una brillante operazione di p.g. ma per il fatto che la signora Barbara D’Urso con estrema semplicità, dimostrando tra l’altro affetto e stima per la Polizia di Stato, ha postato su tutti i social un video amatoriale attraverso il quale si compiace per l’accoglienza istituzionale ricevuta».
«Senza entrare nel merito di quanto riportato da alcune testate giornalistiche prendiamo nettamente le distanze dalla volgare strumentalizzazione anche da parte di alcune sigle sindacali, rispetto a come sia stato enfatizzato ad arte un episodio occasionale e non programmato che ha visto protagonista una nota presentatrice televisiva e alcuni colleghi, durante la sua visita in Questura a Milano». Lo afferma, in una nota, il Segretario generale nazionale del Siap, Giuseppe Tiani, in merito alle notizia su uno schieramento di agenti nel cortile di via Fatebenefratelli durante la visita della presentatrice, che poi ha fatto girare un video. «Riteniamo assurdo che si possa far passare l’idea che venga disposto un picchetto d’onore per una personalità del mondo dello spettacolo – prosegue Tiani – quando risulta sino a prova contraria, che tale servizio non sia stato disposto con la necessaria ordinanza del Questore di Milano né tanto meno dai soggetti istituzionali preposti a farla eseguire, essendo la stessa disciplinata da regole scritte e protocolli ben precisi».