“Isola dei famosi”, Mara Venier annuncia: “Tra poco torno amori della zia”

Anche la zia Mara è pronta a tornare all’Isola dei famosi. La Venier, con un post pubblicato su Instagram, ha infatti confermato la sua presenza al fianco di Alessia Marcuzzi.

C_2_articolo_3116595_upiFoto1F (3)

“Troppo bello qua… ma tra poco torno amori della zia… ancora un po’ di giorni e poi????? Arrivo da te mi amor @alessiamarcuzzi” ha annunciato dalla Repubblica Domenicana, dove ha trascorso il Capodanno insieme al marito e agli amici.

“Ecco come l’ansia può rovinarti la vita”, il post di una 23enne su Facebook diventa virale

L’ansia è spesso sottovalutato come stato d’animo, ma in alcune persone arriva ad essere un problema patologico. Il malessere è spesso insidioso, difficile da individuare e da capire, per questo la 23enne americana Brittany Nichole Morefield, ha deciso di raccontare il suo punto di vista, quello di una donna che ogni giorno combatte contro l’ansia.

e5ca21fd-ec9b-4745-9d35-a49e733994cf.format_jpeg.inline_yes-768x403

La ragazza ha postato su Facebook una foto in cui mostra quanto sia difficile conviverci. «L’ansia è svegliarsi alle 3 di notte mentre si dorme profondamente, perché il tuo cuore batte all’impazzata», racconta sul social network, «L’ansia è stressarsi per cose che potrebbero non accadere mai. È farsi domande sulla propria fede, sul perché il Creatore permette che mi senta in questo modo. L’ansia è chiamare tua sorella 3 ore prima che si svegli per andare al lavoro, nella speranza che ti risponda e permetta alla tua mente di non rimanere sotto attacco».
Il post, diventato virale, vede ritratta la 23enne dentro la doccia, nel tentativo di calmarsi da un attacco di ansia. «L’ansia è il tuo umore che cambia radicalmente nel giro di pochi minuti. […] L’ansia è piangere, è avere la nausea, è rimanere paralizzata. L’ansia è oscura. È dover inventare scuse su scuse per il tuo comportamento. L’ansia è paura, è preoccupazione».
Moltissimi utenti l’hanno sostenuta e altrettanti si sono rivisti nelle sue parole, ringraziandola per essere stata capace di esprimere quello che provano ma non riescono a comunicare a chi gli sta intorno.

Michelle Hunziker e il post “personale”: “Ecco le due cose che mi danno noia”

Un post molto personale da parte di Michelle Hunziker. La conduttrice ha scritto un post dalla sua pagina Instagram in cui descrive, alla soglia dei 40 anni che compirà il 24 gennaio, descrive cosa le dà noia nella vita, sottolineando che comunque nessuno da tempo non la delude : “Due sono le cose che mi danno noia. A me non piace perdere il controllo.

michelle-hunziker-gente-2014-1

Da quando sono piccola, faccio domande allo sfinimento alla gente per capire, per sapere, per avere tutto il quadro chiaro. I medici che hanno avuto a che fare con me, si mettono le mani nei capelli quando vedono il mio numero comparire sul cellulare!  Chiedo tutto, mi fa sentire al sicuro. Mia figlia Aurora dice sempre che non ha mai visto sua madre sbronza in vita sua e mai mi vedrà, perché anche in quel caso perderei il controllo e inorridisco solo all’idea! Lei confida nella mia festa dei 40 anni per farmi “smollare”  ma sarà una battaglia persa! Chi mi ama deve sentirsi protetto da me. La seconda cosa che mi manda su tutte le furie è la menzogna.
Anche la più piccola. Non la capisco, mi ferisce nel profondo e mi fa perdere la fiducia. Io mi fido fino a prova contraria, se mi deludi mi spezzi il cuore! Comunque sono un po’ di anni che nessuno mi delude più e sono fortunata ad avere persone meravigliose accanto sia nel lavoro che nella vita privata!vi voglio bene”.

“Sono troppo grassa per voi?”, il duro post della commessa di H&M sulle taglie del negozio

Una dipendente di H&M prova un paio di pantaloni del negozio in cui lavora, ma qualcosa va storto. Ruth Clemens ha provato quella che doveva essere la taglia 48 di un paio di jeans, ma come mostra lei stessa in un selfie, poi pubblicato su Facebook, i pantaloni sono visibilmente troppo piccoli.

13428025_10154209496612482_4149240048216435239_n

La taglia 48 è la più grande presente in negozio, ma è decisamente ben lontana dall’essere una effettiva 48. Ruth ha così voluto far presente il problema alla casa di moda con un post sui social che è stato condiviso oltre 8 mila volte. «Cara H&M sono una taglia 44, occasionalmente una 48, così ho deciso di provare i pantaloni della taglia più grande, sicura che sarebbero entrati, invece non è stato così», scrive sulla sua pagina Facebook, «Non sono sovrappeso, non sono particolarmente alta o bassa e la mia corporatura è media. Perché stai facendo taglie non veritiere? Sono troppo grassa per la moda low cost?». Il post è stato decisamente duro ma non è tardata ad arrivare la risposta di H&M: «Siamo spiacenti per la tua esperienza negativa, il nostro interesse è far trascorrere momenti piacevoli a tutti i nostri clienti. Facciamo abbigliamento per ogni corporatura, ma i tagli possono variare a seconda del modello e del tessuto. Apprezziamo la segnalazione e provvederemo a risolvere».