Wanda Nara, bikini supersexy al mare, ma è bufera sullo scatto: «Ha usato Photoshop»

Inizio 2018 al mare per Wanda Nara, che alle Maldive insieme a Mauro Icardi e famiglia non risparmia gli scatti sexy sul suo profilo Instagram.

wanda-nara-nuda-fb-ok

Ce n’è uno in particolare con indosso un bikini che sembra quasi lingerie: dietro Wanda un gioco di specchi che riflettono la sua immagine all’infinito. Ma più di un follower ha notato qualcosa che non andava nello scatto e gridato all’utilizzo maldestro di Photoshop.

“Angelina Jolie? Non c’entra niente. Voglio somigliare a…”: la vera storia di Sahar

Qualche ‘ritocchino’ c’è, e si vede, ma si tratta di interventi di rinoplastica molto comuni nel suo paese, che si contende il primato mondiale della chirurgia estetica con il Brasile. La 22enne iraniana Sahar Tabar, che diceva di essersi sottoposta a una cinquantina di interventi per assomigliare ad Angelina Jolie, in realtà non è diventata ciò che fingeva di essere su Instagram.

3409866_1203_sahar (1)

Nelle sue foto ‘vere’, infatti, la ragazza presenta solo i segni di un intervento chirurgico al naso. Ciò che ha pubblicato sul suo profilo Instagram, che l’ha portata alla fama mondiale, è invece effetto di un gran lavoro combinato di trucco, creatività e abilità nell’utilizzo di Photoshop.
Le foto pubblicate sull’account Instagram, la cui privacy ora è stata ristretta, hanno suscitato da un lato molta preoccupazione per le sorti della ragazza, dall’altro hanno attirato diversi haters che l’hanno insultata e derisa, paragonandola alla ‘sposa cadavere’ di Tim Burton.
Più che di Angelina Jolie, infatti, Sahar è una grande fan del regista visionario e tra i suoi film preferiti ci sono proprio ‘La sposa cadavere’ e ‘Nightmare before Christmas’.
Per ottenere gli occhi chiari nelle sue foto, prima di ritoccarle in digitale, Sahar ha utilizzato lenti a contatto azzurre e bianche. La storia del dimagrimento preoccupante (alcuni media avevano parlato anche di una perdita di peso di 40 kg) è probabilmente la ciliegina sulla torta di una vera e propria bufala: Sahar è sempre stata di corporatura esile e non ha mai fatto diete drastiche. Lo riporta anche MarieClaire.it.

Belle senza ritocchi (e senza complessi): tutti pazzi per la modella curvy

Belle al naturale, senza filtri o ritocchi di Photoshop. E soprattutto senza farsi influenzare dalla percezione che gli altri hanno del nostro corpo. Questa la filosofia alla base di un servizio fotografico realizzato per una campagna di Aerie, casa statunitense specializzata nella produzione di intimo e costumi da bagno.

christina-mendez

Per questo motivo, la testimonial d’eccezione è stata una giovanissima modella curvy, Barbie Ferreira, che sta facendo impazzire il web. «Barbie è bella e forte, non ha avuto paura a mettersi in mostra, per questo crediamo sia la modella giusta per questa campagna» – ha spiegato la numero uno di Aerie, Jen Foyle – «Il nostro slogan, non a caso, è questo: ‘Perché ritoccare la bellezza? La vera te è sexy’».

La modella di spalle mostra il suo sexy lato B: questa foto fa infuriare le donne. Ecco perché

A un primo sguardo la foto dal titolo “Truly. Madly. Cheeky”. Veramente, follemente, provocante, potrebbe essere innocua. Si tratta di una modella, di spalle, che indossa biancheria intima. Non tutte le donne però hanno gradito.

114428_0151009_108520_truly

La foto, pubblicata sul profilo Facebook di ‘Victoria’s Secret’ lo scorso 25 settembre, ha fatto arrabbiare molte delle utenti, che sospettano un ritocco computerizzato ai glutei della modella. E che, per questo, si sono lasciate andare da giorni a commenti e critiche.C’è chi ha scritto “Truly. Madly. Deformed” e chi ha optato per “orribile photo-shopping!!! Ma le mutandine sono carine”. E ancora, mentre qualche utente suggerisce di rimuovere la parola ‘cheeks’, un’altra dice “tutto quello che vedo sono ossa”, assieme a “Ummmmmmmm… e dove sarebbe la parte provocante?”.

“Mi guardo e non mi riconosco”: l’attrice di Almodovar contro i ritocchi di Photoshop

«Mi guardo e non mi riconosco», così esordisce in un post su Instagram l’attrice spagnola Inma Cuesta commentando una sua foto messa accanto a un’altra ritoccata con photoshop. «Scoprire che la tua immagine è nelle mani di persone che hanno un’idea della bellezza completamente irreale».

20151012_108694_151949664_12b8ee6c_2505_462b_9974_be929d

La polemica dell’attrice, che apparirà nel prossimo film di Pedro Almodovar, è su come spesso i canoni di bellezza “standard” siano molto distanti dalla realtà. Sull’inserto del “Periodico de Catalunya” l’immagine compare in modo molto definito: non ci sono rughe, imperfezioni, i fianchi sono meno pronunciati e il collo più lungo. Postando lo scatto originale sul social la modella ha commentato: «Non capisco la necessità di ritoccare il mio corpo fino a ridurmi alla metà di quello che sono, allisciare la mia pelle, allungarmi il collo fino a trasformarmi in una bambola senza espressione».
Il post è diventato in poco tempo virale e la bella attrice, anche al naturale e senza Photoshop, ha ottenuto molta solidarietà e supporto da molte donne, comprese sue colleghe.

“Mi aiutate a togliere la maglia alla modella?. Ecco la risposta del web al fotografo

Una modella statuaria in posa sullo sfondo di una spiaggia, che indossa una maglia arcobaleno.

20150801_103874_160

Un utente di Reddit ha postato questa fotografia sul social network e ha chiesto aiuto per modificarla eliminando la maglietta. Il risultato, non è stato certo quello sperato.