Ogni quanto bisogna lavarsi i capelli? Il consiglio degli esperti è sorprendente

Tutti, almeno una volta nella vita, ci siamo chiesti “Ogni quanto andrebbero lavati i capelli?”. Con lo smog e la vita quotidiana siamo portati infatti a lavarli sempre più spesso. Ma il parere degli esperti sembra differire… Come riporta il sito del New York Times, Jeff Chastain, hair stylist di New York, afferma che i capelli delle donne andrebbero lavati non più di una o due volte alla settimana: “Meno shampoo – dice – significa capelli più forti e più lunghi”.

landscape-1444662703-capelli-shampoo

Non è tutto, il parrucchiere americano dà anche un consiglio sorprendente: “Usate il balsamo al posto dello shampoo”. Motivo? Ha minori proprietà detergenti ed è meno invasivo. Il consiglio è soprattutto per le donne con i capelli ricci che – secondo Chastain – avrebbero ancora meno bisogno di lavaggi. Per quanto riguarda gli uomini, l’hair stylist suggerisce di lavare i capelli con lo shampoo una volta a settimana e i restanti giorni con il balsamo. Ma se i capelli delle donne al secondo o terzo giorno di lavaggio diventano grassi? L’esperto consiglia lo shampoo secco.

Shampoo ai capelli, ecco alcuni errori che potrebbero essere fatali

Lavarsi i capelli è un gesto oer molti quotidiano, ormai automatico, che si compie senza fare caso a cosa si sta facendo. Ma per curare al meglio la propria chioma sarebbe meglio prestare delle attenzioni che non tutti sanno. Spesso lo shampoo si applica nel modo sbagliato, si usa in modo scorretto il pettine, si applicano prodotti senza che ce ne sia l’effettivo bisogno, o viceversa. Per una buona cura dei capelli basta quindi seguire dei semplici consigli.

1448661866_come-lavare-i-capelli-920x574

Lo shampo va applicato al centro della testa e non sa sopra per evitare di stressare la cute e favorire la perdita dei capelli.  I capelli non vanno sfregati, il cuoio va massaggiato con delicatezza cercando di massaggiare ciocca per ciocca.  Cercare di non lavarsi i capelli con troppa frequenza, e a tal riguardo va aggiunto che solitamente i capelli grassi tendono a rimanere tali proprio per l’elevato numero di shampoo.  Non usare acqua troppo calda perchè potrebbe causare desquamazione del cuoio capelluto, quindi è buona norma risciacquare con acqua fresca lo shampoo.  Non usare troppe maschere, riducendone l’uso per una volta a settimana , così come non è il caso di usare in modo troppo frequente lo shampoo secco perché comqunque non elimina completamente lo sporco.  Il balsamo va applicato solo nelle punte e così come lo shampoo sempre sui capelli umidi.

Usi il balsamo dopo lo shampoo? Hai sempre commesso un grosso errore

Se fino ad oggi hai usato il balsamo dopo lo shampoo hai sempre commesso un grande errore. A dirlo è la beauty editor Anna Pursglove.
Secondo la Pursglove il modo migliore per avere capelli morbidi e voluminosi è mettere il balsamo prima dell shampoo.

shampoo-fai-da-te-camomilla-salvia-pane-raffermo-avanzato

l balsamo è infatti più difficile da risciacquare, appesantisce il capello e, quando usato dopo, lascia la chioma piatta, senza vita. La stessa Anna si è sottoposta a un esperimento per una settimana applicando il balsamo sui capelli baganti prima di lavarli per risciacquare dopo con lo shampoo. L’effetto di un super volume e morbidezza è assicurato si dal primo lavaggio, provare per credere.

Burrocacao fai da te con miele e fragole

Dopo tante ore all’aria aperta anche le labbra hanno bisogno di qualche coccola. Prova ad abbinare miele, fragole e burro di karité, ingredienti sani e naturali per una bocca in pieno benessere: potrete prepararvi un burrocacao fai da te vero alleato di bellezza. Ecco il consiglio della nostra redazione per ottenere un balsamo rigorosamente biologico.

Labbra_incantatrici

GLI INGREDIENTI – Fragole q.b; Miele q.b.; Burro di karité q.b.

PREPARAZIONE – 1. Frullate le fragole in modo da ottenere un composto liquido e fluido. 2. Prendere un pentolino antiaderente, mettete 1 cucchiaio della passata di fragole, 1 cucchiaio di miele e 1 cucchiaio di burro di karité. Mescolate, a fuoco lento per 3 minuti, sino ad ottenere una crema perfettamente omogenea. 3. Ponete il composto ottenuto in un barattolino e lasciate freddare, lontano dalla luce. Avrete così ottenuto il vostro balsamo casalingo, per labbra protette dalle screpolature e a prova di passioni estive.

IL CONSIGLIO DELL’ESPERTO – Il miele e le fragole sono ottimi anche per uno scrub labbra, togliendo così quelle fastidiose e antiestetiche pellicine che a volte possono formarsi. Ecco come prepararlo: 1 Mettete in una ciotola 1 cucchiaio di miele e 1 cucchiaio di zucchero di canna grezzo. 2 Aggiungete tre fragole precedentemente tritate 3 Mescolate energeticamente il tutto, ottenendo una crema profumata e delicata. A questo punto, spalmate con leggeri massaggi circolari sulle labbra. Risciacquate con abbondante acqua tiepida. Il risultato è sorprendente. E a prova di bacio.

Preparate i piedi ad uscire allo scoperto!

43660385_piedi.jpgCenerentola docet: mai trascurare i piedi, potrebbero essere la chiave del successo! Scherzi a parte, dopo un inverno passato a nasconderli tra calze e stivali, si avvicina la stagione in cui i piedi usciranno allo scoperto. Ma ahinoi non sono proprio nella forma ideale, e occorre cominciare subito a prendersene cura per arrivare all’estate sfoggiando piedini di fata.

Sappiamo bene quanto possono essere doloranti a fine giornata le estremità inferiori, caviglie incluse. Ma quello che molte donne sottovalutano è il benessere e il sollievo che dà un pediluvio: ottima occasione per coccolarci e rilassarci. Ideale è immergere i piedi in acqua calda, dove avrete versato abbondanti quantità amido di riso, e tenerli per almeno mezzora: l’effetto sarà un estremo piacere e rilassamento. Se il rimedio casalingo non vi convince, provate invece un nuovo prodotto, comunque naturale, ma innovativo, creato da Lush, celebre catena di prodotti per il corpo naturali. Si tratta di un Pediluvio effervescente al tea tree e arancio: una pasticca effervescente da sciogliere in acqua, che tra bollicine e aromi naturali aiuta ad igienizzare i piedi e deodorarli. Se avete problemi di sudorazione aggiungete all’acqua del pediluvio del sale marino, oppure dell’olio essenziale al rosmarino.
A questo punto procedete a tagliare le unghie, prestando attenzione a non accorciarle troppo per evitare che si incarnino. Per eliminare le callosità, bisogna capire quanto sono spesse. Se si tratta di piccoli calli, basterà applicare delle creme esfolianti e massaggiare, magari spalmandone anche una emolliente poi. Se i clial sono più grossi, dopo il pediluvio sfregate con delicatezza la pietra pomice

Dopodiché, procedete ad un bel massaggio con un prodotto rinfrescante, come la crema PièVeloce di Helan: studiata per piedi che convivono con calli e secchezza causati dalle scarpe chiuse, questa crema deodorante, rinfrescante ed idratante a base di mirtillo, tea tree oil ed escina produce un immediato effetto di refrigerio e sollievo.

Ancora, lo scrub, altro momento di coccole indispensabile per la morbidezza dei piedi: Bottega Verde propone un prodotto che, con microgranuli di pietra pomice di Lipari, elimina le cellule morte, ammorbidendo la pelle. Oltre all’estratto di lavanda, questo prodotto racchiude l’azione emolliente del burro di Karatè e quella nutriente del miele, per un tripudio di morbidezza, che potete utilizzare anche per ginocchia e gomiti. Dalla stessa casa cosmetica, arriva un balsamo anti-secchezza alla lavanda: per un momento di piacere prima di coricarsi a letto.