Look semplici adatti allo sport

Le vacanze natalizie sono state lunghe e (speriamo) felici, ma è ora di tornare alla routine quotidiana. Tra pranzi, brindisi e cene con amici e parenti il rischio di aver appesantito la linea è quasi una certezza, da affrontare senza panico.

C_4_foto_1257920_imageRinnovare l’iscrizione in palestra o ritornare alle sane corsette serali pre-feste è il modo migliore per tornare al pesoforma ideale. Ecco qualche consiglio su come vestirvi con stile prendendo spunto dalle celebrity che, in questi casi, la sanno lunga. Certo, Karlie Kloss, Alessandra Ambrosio e Rosie Huntington-Whiteley – super top conosciute come gli angeli di Victoria’s Secret – avranno bisogno di esercizi decisamente meno faticosi delle povere mortali. E, diciamola tutta, il risultato nel loro caso è abbastanza scontato, ma ciò non deve sminuire i buoni propositi per l’anno appena iniziato. Se palestra dev’essere, che sia palestra con stile.

C_4_foto_1257917_imageLe attrici Amy Adams e Allison Williams lo dimostrano bene: la determinazione è tutto. Tutte le nostre celebrity preferite scelgono look semplici adatti allo sport: canotta traspirante e leggings in tessuto tecnico sono la combinazione vincente, abbinati a sneakers comode ma mai banali.

C_4_foto_1257919_image

Quest’anno Nike ha lanciato una nuova linea di reggiseni progettati appositamente per allenarsi: si chiama Pro Bra Collection e potete personalizzare il vostro reggiseno secondo ogni esigenza direttamente dal sito di Nike. La testimonial, non a caso, è la statuaria Karlie Kloss. Per coprirvi durante la corsa, invece, rubate al guardaroba di lui la giacca tecnica di Nike realizzata in collaborazione con il marchio giapponese Undercover. Se invece preferite la classica felpa grigia, il nostro consiglio è quella disegnata da Rita Ora per Adidas Originals.Per muoversi in tutta liberà, sono perfetti i leggings di Nike o i jogger di Asos, mentre per portarci dietro tutta la roba utile in palestra, si può scegliere fra l’intramontabile sacca nera di Nike o il borsone a fantasia floreale di Asos. Infine, che sneakers sia: leggerissime e comode le Nike Free 5.0 e le Adidas zx flux 2.0.

Maradona vola in Italia per un premio: forse in tribuna per Roma

      maradona, roma napoli, olimpico,calcio,news,notizie,gossip,sfida tra Roma e Napoli Diego Armando Maradona potrebbe assistere alla sfida tra Roma e Napoli in programma venerdì prossimo all’Olimpico. Lo ha dichiarato nel corso di una trasmissione radiofonica di Radio Crc il legale in Italia dell’ex fuoriclasse, Angelo Pisani. Maradona, infatti, nei prossimi giorni sarà in Italia per ricevere un premio dalla Gazzetta dello Sport. «Il destino – ha detto Pisani – ha voluto che nello stesso giorno in cui Maradona verrà premiato dalla Gazzetta dello Sport, si giocherà Roma-Napoli. Diego si troverà a pochi metri dall’Olimpico e chissà se il Napoli non avrà sugli spalti un tifoso in più. Maradona si troverebbe per la prima volta nello stadio a tifare Napoli. Speriamo che davvero riuscirà ad esserci. Diego arriverà giovedì notte in Italia e se riusciremo, andremo all’Olimpico». In merito alle vicende di Maradona con il fisco, Pisani ha ricordato: «Non ci sono questioni economiche da trattare a Milano per cui non ci sarà nulla da sequestrare e pignorare. Maradona è un cittadino libero. La causa è in corso ma abbiamo dimostrato che la violazione fiscale non c’è mai stata. Il tempo è il miglior giudice».

Dimagrire? Trenta minuti di sport al giorno

salute,dieta,sport,fitness,attività fisica,news,notizieChi si allena con calma trenta minuti al giorno, alla lunga, perde un chilo in più di chi lo f per un’ora al ì a ritmi intensi. Lo dimosstrano i ricercatori del dipartimento di Scienze biomediche dell’università di Copenhagen che hanno monitorato per quattro msi gli allenamenti, intensivo e moderato, di 60 uomini in sovrappeso, confrontandoli anche con un gruppo di controllo che non faceva attività fisica.Lo studio è pubblicato su Scandinavian Journal of public health. Complessivamente chi seguiva il programma sportivo di tipo moderato è calato di 3,5 chili, chi quello intensivo 2,7 chili.Esagerare non funziona perché alla fine si rinuncia, concludono gli autori, chi invece svolge un’attività di fitness quotidiana di tipo moderato e di non oltre trenta minuti resta motivato più a lungo.Si legge nella ricdrca che non è solo l’attività fisica a fare bene ma anche l’attitudine a proseguire gli allenamenti nel tempo che garantisce i risultati migliori. «Gli allenamenti intensi hanno una compliance più bassa e chi li seguiva si è dichiarato più stanco e pessimista – spiega Astrid Jespersen fra gli autori dell’indagine -. Chi invece ha seguito un allenamento moderato e meno stressante si è dichiaarto più energico ed ha mantenuto gli appuntamenti sportivi nonostante gli altri impegni quotidiani, dimagrendo un chilo in più degli altri».

Bacino e gambe

La bellezza delle gambe dipende essenzialmente da tre fattori:Una corretta alimentazione, un esercizio fisico mirato costante e continuo, l’idratazione e la nutrizione della pelle.In alcuni casi tuttavia è necessaria un’attenzione ancora maggiore: varici, cellulite e smagliature rappresentano i maggiori problemi che purtroppo interessano proprio gli arti inferiori di molte donne.In questa sezione potrai approfondire ciascuno dei seguenti argomenti:esercizio 11) Sdraiarsi con le gambe unite e le braccia distese, larghe dal busto.2) Mantenere la schiena ben distesa sul pavimento.3) Allargare e flettere le ginocchia, unendo le piante dei piedi.4) Inspirare, mantenere le gambe unite e piegarle verso l’addome.5) Espirare, unendo le ginocchia e poggiare i piedi al suolo.6) Far scivolare i piedi fino a tornare nella posizione di partenza.– esercizio 21) Sdraiarsi con le gambe piegate e i piedi poggiati a terra; tenere le braccia ben larghe dal corpo.2) Far scendere lentamente le ginocchia fino a terra verso destra.3) Rilassarsi in questa posizione per qualche secondo.4) Tornare nella posizione iniziale e ripetere l’esercizio a sinistra.– esercizio 31) Sdraiarsi con le gambe unite e le braccia distese, molto larghe dal busto.2) Sollevare la gamba destra, mantenendola distesa.3) Far arrivare il piede destro a toccare la mano sinistra.4) Tornare nella posizione iniziale e fare l’esercizio con la gamba sinistra– esercizio-41) Sdraiarsi con le gambe distese e unite, le braccia allargate.2) Piegare le gambe verso sinistra, torcendo il bacino e nello stesso tempo girare la testa verso destra.3) Distendere le gambe verso sinistra.4) Riportare le gambe distese nella posizione iniziale.5) Ripetere il movimento delle gambe verso destra– esercizio-51) Sdraiarsi sul fianco destro con il braccio destro disteso sotto la testa, il braccio sinistro poggiato a terra e le gambe unite e distese.2) Piegare le gambe unite verso lo sterno.3) Distenderle leggermente sollevate.4) Piegarle di nuovo appoggiate a terra e distenderle di nuovo, sempre appoggiate a terra.5) Fare attenzione che durante l’esercizio i muscoli di schiena e addome lavorino correttamente.– esercizio-61) Sdraiarsi sul fianco destro con il braccio destro disteso sotto la testa, il braccio sinistro poggiato a terra; la gamba sinistra piegata e poggiata a terra.2) Distendere la gamba sinistra e portarla verso dietro.3) Mettere la gamba in asse con il corpo e alzarla.4) Riportare la gamba nella posizione di partenza e rilassarsi.5) Durante tutto l’esercizio la schiena non deve essere inarcata.6) Si può semplificare l’esercizio iniziando con entrambe le gambe distese, alzando lentamente la sinistra e riportandola in posizione iniziale.7) Ripetere sull’altro fianco.– esercizio-71) Sdraiarsi unendo le gambe e allargando le braccia.2) Far salire il piede destro fino all’altezza del ginocchio sinistro, muovendo la coscia destra verso l’esterno.3) Tornare nella posizione iniziale.4) Ripetere il movimento, facendo ruotare però la coscia destra verso l’interno e portando il piede destro verso l’esterno.5) Ripetere i due esercizi con la gamba sinistra– esercizio_81) Mettersi in ginocchio con le braccia alzate e la schiena dritta.2) Portando le braccia a sinistra, sedersi a destra dei piedi.3) Tornare in ginocchio e ripetere l’esercizio per l’altro lato.