Rimedi per la caduta dei capelli stagionale

L’azione combinata di sole, salsedine e shampoo troppo frequenti rischia di lasciare i capelli rovinati ed inariditi . Per questo dopo le vacanze del periodo estivo bisogna adottare un programma rigenerante intensivo in modo da far riacquistare ai nostri capelli lucentezza e vigore in poche settimane.
Per iniziare è bene selezionare uno shampoo ultra delicato, meglio un olio lavante, per il lavaggio (2-3 volte a settimana) e un impacco rivitalizzante e lucidante a base di ingredienti naturali come iperico, noce di macadamia, jojoba, burro di mango, estratti di papaya e pompelmo, semi di lino La caduta di capelli in questa stagione spesso è resa più intensa dal maggior stress ossidativo indotto dai raggi ultravioletti, UVA in particolare, cui si sovrappone il normale ricambio fisiologico del capello.caduta-dei-capelli-300x212.jpg
Normalmente ogni giorno cadono dai 50 ai 100 capelli ma in autunno, si pensa per una serie di fattori legati alla lunghezza della giornata e alle variazioni della temperatura, possono caderne molti di più. Anche la ripresa dei ritmi quotidiani più intensivi può accentuare la caduta dei capelli. L’elevata produzione di radicali liberi indotta dallo stress  ha, infatti, un’azione lesiva anche sul bulbo pilifero.
Per arginare la caduta è essere utile l’utilizzo di lozioni che contrastano il passaggio in fase telogen del capello (quello di caduta appunta) e che solitamente sono a base di melatonina, fitoestrogeni ed estratto di melograna.

Se la caduta è media può bastare una cura urto con sostanze antinfiammatorie e antiossidanti naturali che aiutano a bloccare il processo di morte del capello, come capsaicina, curcuma e resveratrolo, sia in integratore, sia in lozione da massaggiare sul cuoio capelluto.
Se il fenomeno è più serio bisogna ricorrere a lozioni  a base di farmaci: minoxidil e il 17 alfa estradiolo. Altra molecola anticaduta emergente è l’Astaxantina, un antiossidante potentissimo che contrasta efficacemente l’invecchiamento delle membrane cellulari.