Un solo abito per 11 spose: la 30enne che per le nozze ha scelto un cimelio di 120 anni fa

Una tradizione di famiglia lunga 120 anni circonda l’abito da sposa scelto da Abby Kingston per il giorno del suo matrimonio. La sposa 30enne di Bethlehem, in Pennsylvania, ha deciso di indossare quello che prima di lei ha vestito altre dieci donne della famiglia a partire dal 1895, quando la bis-bis-bis nonna Mary Lowry Warrenche lo fece confezionare per le sue nozze.

20150927_107581_abigail-kingston1La tradizione, in verità, non è partita da subito, ma è stato nel 1946 che altre donne della famiglia hanno riportato sulla navata l’abito dalle ampie maniche a sbuffo. negli anni, però, le spose hanno apportato modifiche per renderlo più al passo con le mode del momento, mentre Abby voleva indossarlo nella sua versione originale, così come lo aveva ammirato in una fotografia quando aveva solo cinque anni.

20150927_107581_abigailLa determinata sposina ha così prima dovuto rintracciare l’abito che fu anche di sua madre dall’ultima indossatrice, una zia sposatasi nel 1991, e poi passare alla fase di restauro per adattarlo al suo corpo e riportarlo alla forma delle origini.  Abby celebrerà le sue nozze con il fidanzato Jason il prossimo mese, ma ha specificato che indosserà il cimelio di famiglia solo per qualche ora durante il cocktail, poiché è un abito molto delicato e non vorrebbe danneggiarlo.

Dolce&Gabbana porta i selfie in passerella: la sfilata di Milano diventa social

Omaggio all’Italia al selfie show di Dolce e Gabbana: le modelle escono in passerella e si fermano per farsi uno scatto con il pubblico, che va subito online.

20150927_107607_dgselfie8

Le ragazze interpretano infatti delle turiste straniere appena sbarcate nel Belpaese, rappresentato da un set allestito con tanto di ristorante con tavolini, negozio di ceramiche e di souvenir e persino un teatro dei pupi.

20150927_107607_dgselfie5

E la collezione Italia is love è proprio un tributo al paese di monumenti come il Colosseo e di posti incantevoli come Capri o Portofino, le cui immagini da cartolina sono riprodotte su abiti, bluse, gonne e completi.

Lettini abbronzanti tre volte alla settimana: Louise sta per morire ma ha un ultimo sogno

L’ossessione per l’abbronzatura è costata molto cara a Louise Cook, giovane donna di 27 anni e madre di tre bambini. I medici le hanno dato solo tre settimane di vita a causa di un tumore alla pelle molto aggressivo e provocato dalle frequenti sedute di lettino abbronzante. Utilizzava i lettini tre volte alla settimana e ora quello che le è accaduto dovrebbe mettere in guardia dall’uso eccessivo delle lampade.

20150926_lettini

Tutto è iniziato quando ha notato sulla schiena un neo brutto e sanguinante che le dava prurito. Louise, da Thetford, nel Regno Unito, ha scoperto che era maligno e sei settimane dopo aveva anche un nodulo al collo. La risonanza magnetica confermò la diagnosi terribile. Il tumore è stato rimosso, ma troppo tardi: il cancro si era esteso ed era diventato incurabile.”Ero giovane e ingenua e pagherò questa mia superficialità con la mia vita. Mi rifiuto però che il cancro mi annulli mentre sono ancora in questo mondo”, ha dichiarato Louise.Il suo sogno è quello ora di trascorrere più tempo con i suoi bambini, magari una vacanza. Un amico ha anche creato una pagina per raccolta fondi ‘Go Found Me’ per assicurare ai suoi figli un futuro tranquillo.

Miss Italia 2015 è Alice Sabatini: la corona alla diciottenne di Viterbo

Podio all’insegna del Lazio a Miss Italia, con Claudio Amendola che incorona la reginetta del 2015, la 18enne Alice Sabatini, di Montalto di Castro (Viterbo), alta 1,78 con occhi marroni e capelli castani molto corti, in controtendenza con le altre 32 finaliste. Alice è anche vincitrice dei titoli Miss Cinema, Miss Compagnia della Bellezza e Miss Diva e Donna. Giocatrice di basket, «un po’ mascolina» secondo qualcuno, «femminile» per altri, Alice sbaraglia le concorrenti con la sua semplicità.

Alice_Sabatini_mezz

Batte nella volata finale Letizia Moschin, seconda classificata, e Vincenza Botti, terza. Tre ragazze procaci, immagine di un’Italia sana, sportiva e godereccia, alla conquista della corona nel giorno del compleanno di Sofia Loren, per la quale venne ideata la fascia di Miss Eleganza. Una serata divertente e frizzante. Al grido-slogan della conduttrice ‘Don’t miss le miss’, porta, passo dopo passo, con il voto incrociato di giuria e pubblico da casa, al tris di finaliste provenienti da Lazio, Veneto e Campania, interrompendo la tradizione degli ultimi anni che ha premiato tre Miss Italia siciliane consecutive: Giusy Buscemi, Giulia Arena e la reginetta uscente Clarissa Marchese.La gara boccia nelle prime fasi Ahlam e Osaremen, la prima di origine marocchine, la seconda italo-nigeriana, divenute ragazze simbolo di questa 76/a edizione del concorso. Prima della trasmissione, appare in video Sara Ventura, sorella della padrona di casa, che apre l’anteprima di Miss Italia con la presentazione dei tre giudici-coach: Joe Bastianich, Vadimir Luxuria e Claudio Amendola, ognuno tutor di una squadra di 11 miss. È poi la volta di Massimo Ferrero, l’eccentrico presidente della Sampdoria, in veste di guastatore e commentatore della gara ‘a bordo campo’. All’inizio si aggira spaesato tra palco e platea, poi gli viene assegnato un posto su una poltrona e da lì dispensa aneddoti e ‘perle’ di saggezza. Al microfonista dice: «Se me chiudi il microfono mentre parlo, me ne vado!», poi si rasserena e, fuori onda, va da Amendola con la bandiera blucerchiata sulla giacca e scherza con lui.
Il popolo del web invoca un balletto Ferrero-Luxuria, ma Simona Ventura evita il siparietto, recuperato poi con una giravolta e un inchino del presidente ai piedi di Vladimir. Intanto l’hashtag #missitalia vola su Twitter ed è primo trending topic in Italia e quinto a livello mondiale. Luxuria, la sorpresa della giuria, dice di essere qui per cercare «una bellezza che non deve turbare, ma rassicurare e che possa piacere a tutte le donne, quelle che così sono nate e quelle che lo sono diventate». Per la finale di Miss Italia, oltre a chiamare Vladimir, vecchia conoscenza dell’Isola dei Famosi, Simona Ventura ha riunito a Jesolo intorno a sé anche un bel pezzo di X Factor, con Morgan, arrivato al pala Arrex di Jesolo sfrecciando su uno skateboard dopo il travagliato addio al talent, con Giusy Ferreri, in coppia con Baby-K (al terzo disco di platino con la hit estiva ‘Roma-Bankok’), e Francesco Facchinetti, nella postazione di Radio Kiss Kiss con Pippo Pelo.
Le altre vincitrici di titoli nazionali sono: Miss Cotonella Viola Martina Porta, Miss Miluna Anita Roncari, Miss Rocchetta Bellezza Noemi Bosco, Miss Sport Lotto Letizia Moschin, Miss Equilibra Valeria Valentini, Miss Eleganza Joseph Ribkoff Chiara Giuffrida, Miss Sorriso Blanx Francesca Busti, Miss Simpatia Interflora e Miss Tv Sorrisi e Canzoni Ginevra Bertolani e la Curvy di Miss Italia Keyrà Vincenza Botti, scelta anche come voce di Radio Kiss Kiss. Martina Asia Galvagno, 19 anni, è invece Miss Kia 2015.

Amal Alamuddin: tutti i look piu belli

Amal Alamuddin è l’unica in grado di rubare la scena (e i flash dei fotografi) a uno come George Clooney.

Celebrity Sightings In New York City - April 03, 2015

Professione ufficiale avvocato, di fatto autentico compendio d’eleganza.

George Clooney And Amal Alamuddin To Get Married In Venice

Se volete sapere quale tacco si porta con l’abitino bon ton, o con quale borsa accessoriare la tuta militare, o quali sneakers indossare con un paio di jeans sdruciti cheiedete a lei.

72nd Annual Golden Globe Awards - Arrivals

Capace di snocciolare, giorno dopo giorno, con la precisione di chi ha assistito a ogni sfilata, i migliori trend di stagione.

BuzzFoto Celebrity Sightings In New York - April 28, 2015

Niente è lasciato al caso: il punto forte di Amal Alamuddin è la scelta precisa degli accessori, oltre che dei look.

London Celebrity Sightings -  June 25, 2015

La tote giusta sull’abito giusto, la tracolla hippie sulla mise da weekend. E un paio di occhiali scuri da inforcare per raggiungere in un attimo il perfetto quoziente mistero della vera diva.

L’ormone che brucia i grassi e fa dimagrire: “Come fare palestra”. Presto un farmaco?

Un ormone ha gli stessi benefici della palestra: fa bene allo scheletro, rafforzando le ossa, e in dosi maggiori aiuta a bruciare i grassi e quindi a dimagrire. Si chiama irisina ed e’ naturalmente presente nell’organismo, dove viene prodotto dai muscoli durante l’esercizio fisico.

8

Se per i piu’ pigri e’ suggestiva l’idea di un farmaco che possa far bene come la palestra, il primo obiettivo dei ricercatori e’ mettere a punto una futura arma contro malattie delle ossa tipiche dell’invecchiamento, come l’osteoporosi.  Sebbene l’irisina sia nota dal 2012 (scoperta dal gruppo statunitense di Boston coordinato da Bruce Spiegelman con la partecipazione dell’italiano Saverio Cinti, dell’universita’ di Ancona), il suo effetto benefico sulle ossa e’ stato scoperto adesso grazie ad una collaborazione tutta italiana.  Il risultato, pubblicato sulla rivista dell’Accademia delle Scienze degli Stati Uniti (Pnas), si deve alla collaborazione fra il gruppo dell’universita’ di Bari guidato Maria Grano, e quello dello stesso Cinti. I dati finora raccolti nei test sugli animali sono cosi’ incoraggianti che e’ stata depositata una richiesta di brevetto.  ‘Ulteriori studi condotti su animali utilizzati come modello dell’osteoporosi si stanno rilevando promettenti”, ha detto Grano. ”Probabilmente – ha aggiunto – il principale ruolo della molecola sullo scheletro agisce a piccole concentrazioni, mentre a dosi piu’ elevate agisce anche sul grasso”. Per Cinti, che dirige il centro sull’Obesita’ dell’universita’ di Ancona, avere scoperto l’effetto dell’ormone sulle ossa risponde ad una duplice sfida: ”sappiamo che la nostra societa’ in futuro si trovera’ ad affrontare sia il problema dell’obesita’, sia le malattie dello scheletro dovute alla durata sempre maggiore della vita, prima fra tutte l’osteoporosi. Sappiamo infatti – ha proseguito – che l’irisina stimola le cellule che fanno crescere l’osso”.  Se questo ormone amico delle ossa diventera’ un farmaco, i primi a beneficiarne, secondo i ricercatori, saranno gli anziani. ”Puntiamo ad avere un farmaco per – ha spiegato Grano – chi non ha la possibilita’ di fare attivita’ fisica, come gli anziani che non possono muoversi o persone paralizzate, ma anche per gli astronauti che quando sono in orbita perdono massa ossea a causa della mancanza di gravita”’

Betty Cantrell e la nuova Miss America

E’ Betty Cantrell la nuova Miss America. La modella 21enne, originaria di Warner Robins, già Miss Georgia, si è aggiudicata la fascia del più ambito premio e titolo di più bella d’America. “Sono ancora scioccata, non so cos’altro dire a parte grazie” ha detto subito dopo l’incoronazione.

C_4_foto_1384709_image

Durante la serata c’è stato il ritorno alla manifestazione di una modella incoronata nel 1984, ma che dovette rinunciare al trono a causa di un servizio fotografico in cui appariva nuda. Vanessa Williams è apparsa in trasmissione e il patron della manifestazione e presidente dell’associazione, Sam Haskell ha detto: “Vorrei scusarmi per ciò che è stato detto e fatto. Vanessa, bentornata!”.

Pamela Prati e il segreto di bellezza: bikini al top a 56 anni

Sembra non passare il tempo per la bella Pamela Prati.L’attrice è stata fotografata mentre si rilassa sotto al sole di Sabaudia insieme al giovane fidanzato.

20150909_106221_99-644357-000010

Pamela, orami 65 anni, sfoggia in bikini un fisico che farebbe invidia a molte colleghe più giovani.

20150909_106221_99-644357-000020

I suoi segreti li ha recentemente confessati «I miei geni sardi contano – ha spiegato – E poi qualche piccolo accorgimento: niente ascensore, meglio fare le scale a piedi. E camminare molto».

Fantasie erotiche: imparare a raccontarle fa bene al sesso

Secondo le statistiche le donne disposte a rivelare ai compagni le fantasie erotiche costituiscono una piccola minoranza. Anche fra i maschietti questo argomento costituisce di frequente un vero e proprio tabù sessuale. I motivi?

C_4_foto_1169729_image

Oggi si parla con più facilità di sesso, ma eliminare il retaggio secolare dell’educazione di un tempo non è facile. E il tipo di produzione culturale attuale non aiuta perché le scene dei film sono distanti dalla vita reale. Ecco perché è importante distinguere i siparietti ad alto tasso erotico del grande schermo e l’eros della vita di coppia nella realtà quotidiana. Il primo passo da fare? Inizia a cambiare la comunicazione fra te e il partner.

UN AIUTO PER IL PIACERE – Le fantasie erotiche ci mettono in contatto con un territorio inconscio in cui vige la regola del “come se”. È grazie all’immagine se una certa situazione può approdare alle emozioni di un’esperienza a tutto tondo. L’effetto? Una vera e propria operazione di autoerotismo a livello mentale che possiede importanti conseguenze anche a livello fisico. La situazione, benché puramente immaginaria, produce un eccitamento in grado di migliorare la lubrificazione femminile e comportare l’erezione nell’uomo.

QUANDO IL SESSO È DIFFICILE – Dai dati si evince che circa il 30% delle donne presenta problemi di anorgasmia o ha difficoltà a raggiungere l’orgasmo: problematica che scende al 5% per la fascia maschile. L’immaginario erotico è saldamente legato al piacere e può costituire un aiuto importante nel facilitare l’orgasmo, tuttavia di frequente non si tiene conto di questo aspetto, fondamentale per una vita sessuale felice. Non esistono pensieri proibiti: datti il permesso di giocare con la tua fantasia e lasciati trasportare dall’immaginazione.

GIOCA CON UNA MENTE LIBERA – Una situazione fantasiosa anziché essere vissuta con il senso di colpa, viene esplorata in libertà proprio perché collocata a livello mentale. Questo non significa quindi doverla tradurre in pratica! Come affrontare il discorso con il partner? Non esiste un’unica modalità, perché la comunicazione è diversa per ogni coppia. Sì al tono malizioso, vietato invece trasformare la confidenza in uno sfogo sulle proprie frustrazioni sessuali: realizzare le proprie fantasie non è la soluzione. Quando esistono problematiche importanti a livello sessuale è importante saperne parlare con sincerità e tatto, facendosi aiutare da uno specialista.

NO AL SENSO DI COLPA – La censura e il senso di colpa spesso avvolgono le fantasie sessuali. Al contrario, è bene sottolineare anche con il partner che una certa fantasia non comporta necessariamente una volontà di realizzazione. Desiderio e fantasia erotica costituiscono due ambiti differenti. In questo senso potremmo considerare le fantasie un vero e proprio afrodisiaco capace di agire dalla mente al corpo. L’immaginario erotico può essere una miccia potente per il desiderio, ma costituisce anche una modalità privilegiata per esplorare i propri percorsi mentali e il nostro rapporto con la passione, ha inoltre una ricaduta diretta sulla libertà con cui viviamo il corpo.

OSARE… DIRE – Fra le fantasie più comuni appare il sesso di gruppo, che secondo le statistiche riguarderebbe il 36% degli intervistati, scambi di coppia, voyeurismo, dominazione, oltre a esperienze come legare, o essere legati e bendati. Combattere il senso di colpa può essere un processo lungo e difficile, tuttavia è essenziale iniziare a permettersi di vedere i propri pensieri con onestà. Andare oltre l’educazione, spesso rigida, ricevuta durante l’infanzia e verbalizzare le proprie fantasie dando voce al proprio mondo interiore è una scelta e accade quando con il partner riesce a crearsi un’atmosfera di sincerità, fiducia, comprensione. Scegli consapevolmente cosa hai voglia di condividere e ciò che preferisci serbare nel profondo di te. Usa l’ironia e un registro scherzoso, che si fondi sulla complicità: l’obiettivo finale è arrivare a un livello più profondo di intimità con l’altro.

SEI TU A DECIDERE COSA DIRE – Secondo alcune ricerche dopo circa due anni di vita di coppia, soprattutto per il sesso femminile, accade di frequente di immaginare persone della vita quotidiana, per esempio amici o vicini di casa, in situazioni erotiche. Questo non significa che si ami meno il partner, né che ci si senta in dovere di confessare una certa fantasia. In realtà, l’immaginario erotico permette di coltivare uno spazio mentale segreto in cui lasciarsi andare. Per questo è importante scegliere cosa condividere con il partner e farlo non per senso di colpa, bensì nella volontà di giocare insieme, fantasticando. Le fantasie erotiche costituiscono uno stimolo creativo in grado di arricchire l’eros e permettere a ognuno di rimanere in contatto con la parte profonda di sé, grazie a cui esplorare il proprio corpo e raggiungere una sessualità più libera e felice.

Burrocacao fai da te con miele e fragole

Dopo tante ore all’aria aperta anche le labbra hanno bisogno di qualche coccola. Prova ad abbinare miele, fragole e burro di karité, ingredienti sani e naturali per una bocca in pieno benessere: potrete prepararvi un burrocacao fai da te vero alleato di bellezza. Ecco il consiglio della nostra redazione per ottenere un balsamo rigorosamente biologico.

Labbra_incantatrici

GLI INGREDIENTI – Fragole q.b; Miele q.b.; Burro di karité q.b.

PREPARAZIONE – 1. Frullate le fragole in modo da ottenere un composto liquido e fluido. 2. Prendere un pentolino antiaderente, mettete 1 cucchiaio della passata di fragole, 1 cucchiaio di miele e 1 cucchiaio di burro di karité. Mescolate, a fuoco lento per 3 minuti, sino ad ottenere una crema perfettamente omogenea. 3. Ponete il composto ottenuto in un barattolino e lasciate freddare, lontano dalla luce. Avrete così ottenuto il vostro balsamo casalingo, per labbra protette dalle screpolature e a prova di passioni estive.

IL CONSIGLIO DELL’ESPERTO – Il miele e le fragole sono ottimi anche per uno scrub labbra, togliendo così quelle fastidiose e antiestetiche pellicine che a volte possono formarsi. Ecco come prepararlo: 1 Mettete in una ciotola 1 cucchiaio di miele e 1 cucchiaio di zucchero di canna grezzo. 2 Aggiungete tre fragole precedentemente tritate 3 Mescolate energeticamente il tutto, ottenendo una crema profumata e delicata. A questo punto, spalmate con leggeri massaggi circolari sulle labbra. Risciacquate con abbondante acqua tiepida. Il risultato è sorprendente. E a prova di bacio.