La Struttura del Capello

componenti del capello,pigmenti , cellule morte,rame e ferro, follicolo pilifero,ossigeno e azoto,aminoacidi ,arbonio, idrogeno,corredo genetico ,zinco, l'elasticità, e la lucidità dei capelli,proteina , muscolo erettore,capelli grassi, Colori dei Capelli,Funzione dei Capelli,richiamo sessuale,esteticoI nostri tanto amati capelli rivestono un ruolo di grande importanza sia a livello funzionale quanto, e direi soprattutto, a livello estetico.

I capelli non sono nient’altro che peli, ma a differenza di quelli che abbiamo sul corpo possono crescere fino a raggiungere addirittura la misura di un metro. Ricordiamoci però, che la loro forma, lo spessore e il colore, sono caratteristiche genetiche, ovvero sono già scritte nel corredo genetico dell’individuo dalla nascita e non possono quindi modificarsi con il tempo.

La Struttura del Capello

Le componenti del capello, consistono in una parte esterna visibile, il fusto, e da una parte sottocutanea invisibile, il follicolo pilifero, che culmina nel bulbo.

Il fusto dei capelli è a sua volta composto da tre strati formati da cellule morte. Più internamente abbiamo il midollo, poi abbiamo la corteccia ricca di pigmenti ed infine, più esternamente, abbiamo la cuticola che è costituita da un insieme di piccolissime squame. La proteina che costituisce maggiormente le cellule del fusto, è la cheratina, che è formata da diversi aminoacidi e poi da carbonio, idrogeno, ossigeno e azoto. Inoltre, i capelli sono composti anche da diversi minerali come ad esempio zinco, rame e ferro.

Oltre al fusto, come anticipato prima, abbiamo la radice che comprende il follicolo pilifero che consta in una piccola cavità che culmina nel bulbo. Internamente a quest’ultimo, vi è la papilla germinativa, che grazie alle terminazioni nervose e vasi sanguigni di cui è ricca, apporta numerosi nutrienti e si occupa dello smaltimento delle scorie.

Nel follicolo pilifero sbocca la ghiandola sebacea, ovvero quella ghiandola che secerne il sebo, una sostanza grassa che ricopre l’importante funzione di mantenere unite tra loro le scaglie che ricoprono la superficie del capello, garantendo quelle qualità come l’elasticità, e la lucidità dei capelli. In quantità eccessive la produzione di sebo provoca i classici capelli grassi.

Infine, ogni capello è fornito di un muscolo erettore. Di dimensioni molto ridotte, questo muscolo ha la funzione di di mantenere la chioma ben piantata in testa e di darle flessibilità.

Forma dei Capelli

In base all’impianto del follicolo pilifero, i capelli possono essere ricci, lisci, leggermente boccolati ecc. Infatti se il follicolo pilifero ha la sezione arrotondata, avremmo dei capelli che vanno dal semplice ondulato, al riccio. Cosa differente invece se la sezione fosse piatta, e dunque avremmo i classici capelli lisci. Generalmente poi, per quanto riguarda il loro spessore, nelle donne i capelli sono tendenzialmente più spessi rispetto a quelli degli uomini.

Tipologie di Capelli

Parlando dei tipologie dei capelli, abbiamo i tre grandi gruppi di capelli: normali, grassi e secchi. I capelli grassi si presentano quando è presente un’eccessiva produzione di sebo che quindi tende a farli sporcare in maniera di gran lunga più rapida dei capelli normali. Quelli secchi invece a differenza dei capelli grassi, che sono notevolmente più forti, sono molto fragili e tendono a spezzarsi con facilità.

Colori dei Capelli

Un’altra caratteristica molto evidente dei nostri capelli, in particolar modo per il suo carattere estetico, è il colore. Esso, è determinato da un pigmento chiamato melanina, prodotto da particolari cellule, i melanociti e sintetizzato a partire dalla tirosina. La differenza di tinta dei nostri capelli, è dovuta proprio alla differente composizione del pigmento.

Funzione dei Capelli

La funzione più essenziale svolta dai nostri capelli, è quella protettiva. Infatti i nostri capelli, ci proteggono dalle aggressioni dei diversi fattori atmosferici, quali pioggia, vento, freddo, ma anche dalle radiazioni solari. Questo ovviamente è l’aspetto più funzionale che riguarda i nostri capelli, ma non è da sottovalutare l’aspetto estetico che essi ricoprono. Infatti, oltre ad essere un elemento identificativo, restano, come lo è per gli animali, un richiamo sessuale.

Tingere i Capelli

index.jpegCambiare colore di capelli ricorrendo a tinture di vario genere è una pratica le cui origini si perdono agli albori della civiltà.Fino a poco tempo fa però le tinture in uso rendevano più fragili i capelli e li indebolivano.Oggi fortunatamente la maggior parte delle tinture in commercio sono molto più rispettose del capello e non lo danneggiano.Una regola d’oro, valida anche in altri ambiti, è sempre quella della “moderazione”.Infatti nella giusta misura le tinture non sono aggressive, ma un uso eccessivo finisce inevitabilmente con indebolire il capello.Durata del ColoreA tutte noi piacerebbe avere sempre un colore brillante come appena uscite dal parrucchiere.Ciò non è possibile, ma è possibile, con semplici attenzioni, far durare la lucentezza del colore molto più a lungo: Effettuata la tinta, durante la fase di messa in piega, sarebbe bene chiedere al parrucchiere di non utilizzare nessun prodotto come lacca o gel. Infatti prodotti contenenti alcol e suoi derivati finiscono per aggredire il colore appena applicato, limitandone la durata. Ovviamente nel caso di una messa in piega per una ricorrenza od occasione particolare si ricorrerà lo stesso a lacca ed altri prodotti, poiché la pettinatura è per un’occasione ben precisa. Quando si lavano i capelli bisogna munirsi di uno shampoo ad hoc per capelli tinti. Tale shampoo sarà molto meno aggressivo e tenderà a non lavare via il colore come uno shampoo normale. La luce rende più opaca e meno brillante la tinta che è stata applicata ai capelli. Nei negozi specializzati esistono creme per capelli da applicare prima di esposizioni prolungate al sole. Tinture Naturali Fatte in CasaLe nostre nonne ricordano che è possibile schiarirsi o scurirsi i capelli anche con il fai da te.Oggi queste pratiche sono da sconsigliare, perché le tinture chimiche sono diventate più sicure e meno aggressive dei corrispettivi naturali.Per chi comunque voglia provare con il fai da te è possibile provare le soluzioni delle nostre nonne.Schiarire i Propri Capelli Lavare i capelli. Applicare sui capelli il contenuto di una tazza d’acqua calda dove è stato spremuto il succo di 1 limone. Lasciare agire per 10 minuti. Sciacquare. Applicare del balsamo per capelli. Attendere qualche minuto. Risciacquare ed asciugare. Scurire i Propri Capelli Lavare i capelli. Applicare sui capelli il contenuto di una tazza di tè caldo. Lasciare agire per 10 minuti. Sciacquare. Applicare del balsamo per capelli. Attendere qualche minuto. Risciacquare ed asciugare.Prodotti per TinturaUna semplice regola vale per scegliere un prodotto per tingere i capelli: privilegiare la marca.Infatti acquistare prodotti di marche prestigiose è l’unico modo per avere qualche garanzia in più sulla sicurezza del prodotto.Le grandissime aziende produttrici hanno infatti un marchio da difendere, per cui non metteranno tendenzialmente in commercio prodotti di bassa qualità sotto il loro marchio.Da aggiungere è che le grandissime aziende effettuano costantemente dei test sui loro prodotti sia di sicurezza ma anche di qualità.Il motivo è che il costo è maggiore, e quindi ricercano costantemente prodotti migliori per giustificare il maggior costo.Quindi per il consumatore/utilizzatore la regola è semplice: il prodotto di marca costa tendenzialmente di più, ma offre anche maggiore qualità e sicurezza.Funzionamento della Tintura per CapelliCome funzionano le varie tinture per capelli dipende dalla tipologia di tintura che viene applicata.Shampoo ColorantiEsistono shampoo coloranti, che riescono a modificare il colore dei nostri capelli di qualche tono.Questi prodotti colorano la parte esterna dei capelli e non ne modificano in alcun modo la parte interna.Per questo motivo questi prodotti sono poco aggressivi sui capelli ma parimenti sono anche poco duraturi, infatti basta qualche lavaggio per lavare via il colore.Tinture SemipermanentiLe tinture semipermanenti durano qualche settimana.Sono tinture ad azione esterna e che non penetrano nel capello.La loro azione è più duratura rispetto agli shampoo coloranti perché le tinture semipermanenti contengono al loro interno delle sostanze chimiche che fissano il colore al capello in modo più resistente e duraturo.Tinture PermanentiLe tinture permanenti modificano il colore dei capelli in modo definitivo.Queste tinture contengono ammoniaca, che apre le squame del capello, ed acqua ossigenata che rimuove il vecchio colore.Il processo di tintura avviene poiché il colorante della tintura quando le squame del capello si richiudono rimane nel capello cambiandone definitivamente il colore.Questo processo di tintura va effettuato con moderazione, soprattutto in caso di capelli deboli o ipersensibilità del cuoio capelluto a questi prodotti.